Messina senz’acqua: necessari 6 milioni per riparare il guasto alla condotta di Fiumefreddo

Messina ancora senz’acqua a causa del guasto di ieri a S. Alessio della condotta idrica di Fiumefreddo. Per sistemarlo sono necessari 6 milioni di euro

Messina guasto FiumefreddosinaLa città di Messina dovrà pazientare ancora prima di rivedere l’acqua scorrere dai rubinetti delle sue case. Questo perché mancano i soldi per riparare l’intero tubo, operazione che richiederebbe circa 6 milioni di euro. Il monitoraggio avviato sui 70 km della condotta di Fiumefreddo ha portato alla luce ben 39 criticità, di cui otto gravi per il dissesto idrogeologico del territorio, come spiegato dal direttore generale dell’Amam Luigi La Rosa.
Ieri il guasto all’acquedotto all’altezza di S. Alessio ha reso necessario interrompere il rifornimento delle cisterne cittadine. Inoltre, il guasto ha provocato movimenti del terreno, trascinando a valle la terra (fortunatamente argillosa, perciò non inquinante) che si è riversata in mare, tingendolo di rosso. Messina solo sei mesi fa viveva la stessa situazione lanciando la campagna d’emergenza sul web #Messinasenzacqua, ripresa a livello nazionale.
Spiega La Rosa: “Ci vogliono 6 milioni di euro per risolvere le criticità e aspettiamo soldi dalla Regione e dallo Stato per intervenire. I disagi per i cittadini per questo ultimo guasto saranno soprattutto oggi pomeriggio e domani mattina, ma poi domani in giornata l’acqua raggiungera’ tutte le case. Questa sera, alle 22, dovrebbe essere riparata al condotta“.