Lettera aperta alla città di Barcellona Pozzo di Gotto

Barcellona_Pozzo_di_Gotto_Il_Municipio

Lettera aperta alla città di Barcellona Pozzo di Gotto redatto e firmato da un numero significativo di “aderenti al Partito Democratico” cittadino con il quale i firmatari intendono fornire alla città la loro visione di partito ed il ruolo che lo stesso dovrebbe assumere in prospettiva:

I sottoscritti aderenti al Partito Democratico di Barcellona Pozzo di Gotto comunicano ai propri concittadini quanto segue:

- dopo circa due anni  di imbarazzante stallo del Partito Democratico messinese, caratterizzato a Barcellona Pozzo di Gotto dalla recente vicenda della sfiducia alla precedente amministrazione di centro-sinistra e dalla vittoria in città della destra storica, il Commissario del PD nominato dalla Direzione nazionale del Partito, On. Riccardo Carbone, ha decretato l’azzeramento di tutti i pregressi organismi di partito.

- La nuova campagna di tesseramento del PD, svoltasi nel mese di dicembre, ha registrato  un  nuovo fermento ed un ritrovato entusiasmo per l’impegno politico da parte di tanti  concittadini, tesserati storici così come nuovi, che hanno  voluto  dare fiducia  e sostegno a questo nuovo processo di rinascita del partito.

- Oggi il Partito Democratico  si presenta arricchito di tanti professionisti, docenti, imprenditori, esperti del mondo produttivo, artigiani e brillanti giovani che, unendo le loro esperienze, potranno portare sicuro giovamento al modo di fare politica nelle more di un imminente rinnovamento organizzativo attraverso il quale  ci sarà a Barcellona  Pozzo di Gotto un  partito  unico , superando la pregressa divisione in circoli, all’interno del quale si dovrà definire, mediante voto democratico,  il nuovo direttivo e la linea politica che lo stesso intenderà portare avanti nell’ambito del mandato ricevuto.

- Si potranno quindi finalmente rimettere le basi  per  un forte  rilancio  dell’azione politica, nuova e coordinata che, seguendo la linea dettata in ambito nazionale, dovrà ribadire il posizionamento politico del Partito Democratico  naturalmente collocato nell’area di centro-sinistra, aperto  al confronto ma certamente alternativo alla attuale amministrazione di destra , nell’ottica di poter affrontare e tornare a vincere le prossime sfide elettorali con un partito finalmente unito.

- L’idea degli scriventi, da confrontare democraticamente con tutti gli iscritti  al partito, sarà quella  di porre  in  essere  una linea  politica  ricca  di forti  iniziative  concrete per  la  città, forte dell’essere il primo partito di governo, impegnandosi in  progetti per i nostri giovani, per il nostro tessuto produttivo e favorendo innovative iniziative  imprenditoriali, per le fasce sociali più deboli e per il diritto alla casa, per progetti di riqualificazione di lavoratori disoccupati , per attività sostenibili nel campo della “green-economy”, del turismo e dell’agricoltura e certamente impegnandosi pienamente nel tutelare il diritto alla salute ed il rispetto dell’ambiente, utilizzando pienamente tutte le risorse provenienti dal governo regionale, centrale e dagli ingenti fondi europei previsti per il  periodo 2014/2020, divenendo  finalmente  punto  di  riferimento  per  il  nostro  comprensorio  territoriale nonché organo  propulsivo  e  propositivo  per  l’intera  comunità.

- E’ fondamentale altresì  nella nostra visione far si che  il  nostro  territorio, da sempre dotato di un grosso potenziale e di un bacino elettorale di generose dimensioni, possa essere in grado  di  esprimere figure politiche competenti, trasparenti e di profilo umano e professionale eccellente tali da poter finalmente ben rappresentare le fondamentali istanze del nostro territorio in tutte le sedi istituzionali.

Firmato

Giuseppe  Alosi, Luciano  Abbate, Matilde Balotta,  Roberto  Bonansinga, David Bongiovanni, Orazio Calamuneri, Franco Caliri, Bernardo Dell’Aglio,  Paolo Genovese, Giuseppe Iacono, Carmelo Imbesi, Roberto Isgro’,  Carmela La Maestra,  Vittorio Marcini,  Roberto Molino, Antonino Pante’,  Salvo Piacentino,  Mario Presti,  Nunzio Rosania,  Ciano Santanocita,                         Franco Speciale,  Geppi Turrisi.