Messina, week-end dolciario alla Camera di Commercio

I prossimi 14 e 15 Novembre la Camera di Commercio di Messina si veste da salone d’esposizione dolciaria: dopo innumerevoli città siciliane, Messina riveste il ruolo di città del dolce. Ospite d’eccezione: Santo Musumeci.

gelato al pistacchioSabato 14, dalle 18.00 alle 21.00, e domenica 15 Novembre dalle 10.00 alle 21.00, la Camera di Commercio di Messina ospiterà il salone del dolce siciliano, un evento per tutta la Sicilia, soprattutto dopo che è stata rappresentata degnamente ad Expo grazie al lavoro di sinergia svolto tra istituzioni pubbliche e private. Dopo Randazzo, Caltanissetta, Palermo, Catania e Modica, Messina è stata scelta come luogo di incontro di questa edizione. Oltre alla mostra allestita e visitabile gratuitamente, sarà possibile prendere parte alla degustazione, acquistando un ticket da 2 euro.

Ma veniamo al momento clou dell’intera manifestazione: un mantecatore dei primi del ’900 sarà messo in funzione dal celeberrimo e plurionorato maestro gelatiere Santo Musumeci, che preparerà gustosissime granite alla frutta. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Duciezio, in collaborazione con la Fondazione ITS “Albatros” e “Nonsolocibus”, col patrocinio del Comune e della Camera di Commercio di Messina, e presentato dall’Assessore alla Cultura Tonino Perna, in sinergia col commissario straordinario della Camera di Commercio di Messina Franco De Francesco, col vicepresidente dell’Associazione Duciezio Nuccio Daidone, insieme ai soci Salvatore Daidone, Lillo Freni e Soccorso Colosi e al presidente dell’Associazione NonsoloCibus, Fabrizio Scaramuzza.

gelato alla crema2

Secondo l’assessore Perna, l’evento rappresenta una possibilità di crescita culturale per la città di Messina, dal momento che molti pasticceri provenienti da tutta la Sicilia presenzieranno alla manifestazione; inoltre, il visitatore sarà guidato nella scoperta di ciò che vede, odora e assapora, tramite un percorso informativo che gli aprirà gli occhi sul patrimonio dolciario siciliano. Altro momento speciale in cartellone, sarà la preparazione istantanea di una maxi pignolata, a cui si potrà assistere con gusto a meraviglia. Insomma, un appuntamento per l’intera regione, alla riscoperta delle nostre radici più dolci.