A Cosenza si torna a parlare di dislessia

dislessia-1A Cosenza si torna a parlare di dislessia grazie all’Associazione PerCorsi Onlus – Imparare a Imparare. Si tratta di sei incontri in tre scuole cosentine dal titolo “Il mio PerCorso Testimonianze di giovani dislessici, in cui saranno ospiti Anita Stabellini e Victoria Aiello, appartenenti al gruppo Progetti Giovani AID, impegnate abitualmente nei tour nazionali del MyStoryL’interessante progetto, che avrà luogo nei giorni 30 novembre e 1 dicembre, nasce dall’esigenza di promuovere la conoscenza e la consapevolezza sulla condizione dei ragazzi con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), sia a scuola che nei diversi ambiti relazionali. Si riferirà del problema della dislessia, stimolando il confronto e la riflessione, sulla base dell’esperienza personale delle due giovani dislessiche, fatta di tante difficoltà ma di altrettanti successi. Gli incontri, realizzati con la collaborazione dell’AID sezione di Cosenza, vedranno protagoniste alcune Scuole Secondarie di primo grado e, per le scuole di II grado, l’Istituto Leonardo Da Vinci di Via Bosco De Nicola, diretto da Graziella Cammalleri. Da sempre aperta e attenta alle tematiche sociali e culturali, anche per questa volta, il Dirigente scolastico ha offerto la Sua disponibilità ad accogliere e promuovere l’evento, che si terrà il prossimo lunedì 30 novembre, alle ore 15. Iniziative di questo tipo, aperte a tutta la cittadinanza sono di fondamentale importanza, perché se tutti sapessero cos’è la dislessia, questa non rappresenterebbe un problema per chi non la conosce. “La dislessia non si teme, della dislessia non ci si vergogna, ma con la dislessia si può volare alto e con il confronto e la condivisione questo volo può diventare una fantastica avventura per tutti”.