SS106, Crea e Pace: “modernizzare il tratto tra Reggio e Melito” [FOTO]

SS106 (1)“Ci rivolgiamo a codesta spettabile ANAS per rappresentare la necessità e l’urgenza di mettere in sicurezza i viadotti situati alla prog.va km.ca 14+II-16+I- 16+II e 16+V mediante l’installazione di sistemi di protezione o altri accorgimenti. Invero i succitati ponti stradali presentano angoli esposti contro i quali può impattare frontalmente un veicolo. Tale fattispecie si è concretizzata lo scorso 18 gennaio durante il tragico incidente verificatosi al km.16+II dove hanno perso la vita due giovani, un terzo è stato trasportato all’ospedale di Reggio Calabria in gravissime condizioni, mentre il quarto giovane avrebbe riportato lievi ferite. Ulteriore elemento di pericolosità è dato dalle cunette a margine delle carreggiate ritenute pericolose in quanto in caso di uscita dal veicolo dalla carreggiata può portare al ribaltamento dello stesso”, scrivono in una nota il referente unico dell’Ancadic, Vincenzo Crea e il presidente dell’associazione “amici di Raffaele Caserta”, Gaetano Pace. “Riteniamo che tale intervento, insieme a tanti altri oggetto di precedenti segnalazioni -proseguono- avrebbe dovuto essere inserito tra le opere ritenute necessarie per l’ammodernamento e la messa in sicurezza della strada statale 106 -Jonica, nel tratto compreso tra i km 6,700 (Reggio Calabria) e 31,600 (Melito Porto Salvo) interventi che avrebbero fatto accrescere il livello di sicurezza su questa importantissima infrastruttura. In merito sono stati notiziati, oltre alla Condirezione Generale Tecnica dell’ANAS, i Sindaci dei Comuni di Reggio Calabria e di Motta San Giovanni, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare”, concludono.