Messina, scuole chiuse anche domani. E l’Amam lancia l’allarme: la città resta senz’acqua

La situazione, lungi dal migliorare, è peggiorata vistosamente: l’ondata di maltempo complica gli interventi dell’Amam e mette a rischio i lavori. Ad oggi non ci sono certezze

poca acquaL’allerta meteo prevista per le prossime ore in tutta la Sicilia non induce ottimismo. Il codice arancione ventilato dalla Protezione Civile ha già portato la sua dote negativa: nel pomeriggio di oggi, infatti, i tecnici dell’Amam non sono riusciti a pompare le risorse idriche nelle tubature, disperdendo di fatto quel patrimonio temporale che era stato ricavato lavorando nottetempo. Il primo cittadino, Renato Accorinti, riunito con l’establishment societario in questi minuti, ha pertanto preso atto della situazione. Verrà così sancita la chiusura delle scuole con un’apposita ordinanza sindacale. I timori, però, non finiscono qui: perché le intemperie previste non rallenteranno soltanto gli interventi di manutenzione straordinaria. Esse rischiano di arrecare nuovi danni alla rete: lo ha ammesso lo stesso presidente dell’Azienda Meridionale Acque Messina, Leonardo Termini, rivelando con amarezza la fragilità del terreno attraversato dalla condotta. Resta, pertanto, l’atteggiamento prudenziale che vi abbiamo descritto nelle scorse ore. Un atteggiamento che si scontra con l’ottimismo iniziale della Giunta e che rivela le difficoltà di una città in preda alla siccità.