Reggio, Paris: “l’accordo siglato tra AnsaldoBreda, Hitachi ed i sindacati rappresenta una notizia rassicurante”

dipendenti AnsaldoBreda“L’accordo siglato a Roma tra AnsaldoBreda, Hitachi e le sigle sindacali rappresenta indubbiamente una notizia rassicurante nell’iter di cessione del ramo d’azienda, intrapreso da qualche anno”, ad affermarlo in una nota il Consigliere comunale del Centro Democratico, Nicola Paris. “Si tratta di un passaggio rilevante soprattutto per lo stabilimento reggino che, inizialmente, era stato collocato, insieme allo stabilimento di Palermo, in bad company, ovvero in dismissione. Tuttavia, gli ottimi risultati raggiunti, a livello di qualità ed eccellenza produttiva, grazie all’operato dei lavoratori del sito reggino ed anche alla relativa direzione aziendale, hanno consentito allo stabilimento di acquisire, negli ultimi anni, maggiore prestigio, tale da renderlo indispensabile nel progetto di rilancio ferroviario in cui Hitachi crede e punta in Europa. La cosa fondamentale è che verranno garantiti, come siglato dall’accordo, i livelli occupazionali e si auspica che lo stesso avvenga anche per il personale coinvolto nell’’indotto, che fornisce un contributo essenziale per lo stabilimento. Come amministrazione comunale saremo vicini all’azienda ed ai suoi lavoratori, interloquendo con le sigle sindacali e con la direzione, con l’unico obiettivo di tutelare e valorizzare un centro d’eccellenza, come quello delle OMECA, garantendone anche i livelli occupazionali. Lo stesso Sindaco Falcomatà – conclude il Consigliere Paris – ha dimostrato, in più occasioni, di avere a cuore le sorti dello stabilimento di Torre Lupo, attivandosi energicamente per salvaguardarlo, consapevole dell’importanza che l’azienda riveste per la realtà economica ed occupazionale reggina”.