Reggio, manca “feeling politico”: il Comune cambia ancora il Comandante della Polizia Municipale

Reggio, il Comune non rinnoverà l’incarico al dott. Rocco Romeo. Cambia di nuovo il Comandante della Polizia Municipale

Rocco RomeoEnnesimo cambio al vertice della Polizia Municipale del Comune di Reggio Calabria: non c’è pace a Palazzo San Giorgio, adesso l’Amministrazione Comunale dovrà individuare e scegliere quello che sarà il 5° Comandante negli ultimi due anni e mezzo. Dopo la drammatica morte di Cosimo Fazio durante un’operazione di accoglienza dei migranti al porto nell’agosto 2013 e l’esperienza di Domenico Crupi, durata un anno e conclusa nello scorso autunno con la sentitissima lettera dei dipendenti che ringraziavano il dott. Crupi per il suo lavoro, a marzo 2015 era stato nominato in pompa magna il dott. Rocco Romeo con una conferenza stampa che lasciava immaginare grandi prospettive da parte del Sindaco Falcomatà e dell’Assessore alla Sicurezza Urbana Giovanni Muraca.

polizia-municipaleNonostante l’ottimo lavoro svolto e l’attività di contrasto alle varie forme di abusivismo e illegalità, oggi dopo la scadenza del mandato il dott. Romeo non viene confermato dall’amministrazione, e a prendere il suo posto dovrebbe essere momentaneamente Luigi Nigero, quale attuale ufficiale più alto nei gradi, già firmatario di un’ordinanza per regolamentare il traffico durante le festività patronali. Per il futuro la situazione è più complessa: con l’istituzione della Città Metropolitana, il Comune dovrebbe assorbire anche la Polizia Provinciale e così l’attuale comandante della Polizia Provinciale Domenico Crupi potrebbe tornare a guidare il nuovo corpo più esteso e importante. Ma su questo si vedrà in futuro. Fatto sta che l’Amministrazione Comunale decide ancora una volta di cambiare Comandante della Polizia Municipale, e il prossimo sarà il 5° negli ultimi due anni e mezzo. Non certo un bene per un corpo che ha bisogno di stabilità. Sulle motivazioni della scelta, ormai nessuno fa mistero della distanza politica tra Palazzo San Giorgio e l’ormai ex Comandante. Non c’era “feeling” tra la Giunta Comunale e il dott. Romeo, un rapporto che si è raffreddato dopo pochi mesi dalla sua nomina e che non si è più riacceso.