Reggio: controlli e perquisizioni nella locride, un arresto e varie denunce [DETTAGLI]

Reggio, continuano le attività di contrasto alla criminalità nell’ambito del piano nazionale e transnazionale denominato “focus ‘ndrangheta”

carabinieri di seraNel corso dell’ultimo fine settimana sono continuate le attività di controllo del territorio svolte dai Carabinieri della Locride, attraverso le Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia, nell’ambito del piano nazionale e transnazionale di contrasto alla criminalità denominato “focus ‘ndrangheta” e della pianificazione coordinata dei servizi realizzata sulla scorta delle politiche di controllo del territorio implementate sotto la direzione generale del Prefetto di Reggio Calabria, dottor Claudio Sammartino. Al tal fine sono stati allestiti numerosi posti di controllo, sia nelle aree rurali che nelle periferie dei principali centri urbani, effettuati rastrellamenti ed eseguite numerose perquisizioni, domiciliari, personali e veicolari.

Durante i serrati controlli svolti, è emerso che:

-          i Carabinieri della Stazione di Placanica (RC) hanno denunciato per minaccia grave e calunnia un uomo e una donna di Bovalino, rispettivamente di 35 e 47 anni, i quali, per dissidi di natura privata, avrebbero minacciato di morte due persone del posto accusandoli anche di un furto;

-          i  Carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio (RC) hanno denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata un 22enne e un 47enne entrambi di Ardore, sorpresi mentre stavano trasportando materiale ferroso senza la prescritta autorizzazione;

-          i Carabinieri della Stazione di Roccella Jonica (RC) hanno notificato un’ordinanza di sospensione dell’attività commerciale di un noto locale di quel centro (frequentato – specialmente nel periodo estivo – da numerose persone della costa jonica) a seguito delle ripetute segnalazioni anonime per schiamazzi e richieste d’intervento per risse nonché nella considerazione che lo stesso è risultato abituale ritrovo di persone controindicate;

-          i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica (RC) hanno arrestato in flagranza di reato per minaccia, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, un 60enne domiciliato a Caulonia. Lo stesso, sorpreso in quel centro alla guida di un’autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, dopo essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento sul tasso alcolemico ha aggredito con calci e pugni i militari operanti;

-          i Carabinieri di del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Locri (RC) unitamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria nonché a militari dell’unità cinofili del locale Gruppo della Guardia di Finanza, hanno denunciato per produzione e traffico illecito di stupefacenti un operaio 31enne di Siderno trovato, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, in possesso di 25 gr di marijuana, 832 gr. di semi di canapa indiana e un bilancino digitale di precisione;

-          i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Locri (RC) hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un 30enne di Placanica, sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico pari a 1.12 g/l;

-          i Carabinieri della Stazione di Stilo (RC) hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro una discarica abusiva di circa 10 mq, sita su una porzione di terreno di proprietà di quel Comune, a ridosso del campo sportivo, a testimonianza che anche nel particolare e delicato settore l’impegno della Benemerita è vigile e costante.