Messina, i croceristi alla mostra sulla cultura dell’accoglienza

L’esposizione offerta ai turisti sbarcati in città. La mostra è stata prorogata fino al 25 settembre

02 MOSTRA SALONIANumerosi turisti sbarcati da diverse nave da crociera arrivate al porto di Messina hanno visitato al teatro Vittorio Emanuele di Messina la mostra “Dalla scontro alla cultura dell’accoglienza. L’identità multiculturale siciliana risultato di diverse dominazioni”,  organizzata dalla Fondazione Salonia e dall’associazione Aurora, nell’ambito delle manifestazioni per “La Battaglia di Lepanto 444. Lo spettacolare sbarco di Don Giovanni D’Austria”. I croceristi, arrivati con la collaborazione della società Discover di Messina, che organizza visite guidate in città, e accompagnati dagli operatori turistici della coop Trapper, hanno ammirato la mostra rimanendo colpiti per la qualità, l’originalità  e l’espressione del linguaggio artistico.

All’interno dell’ esposizione sono state apprezzate le opere del maestro Dimitri Salonia e di altri artisti della Scuola Coloristica Siciliana tra i quali: Alberto Avila, Pino Coletta, Carmen Crisafulli, Pietro De Salvo, Tanja Di Pietro, Domenico Marchese, Sebastiano Miduri, Lidia Monachino, Felice Ruggeri, Angela Salonia, Alexandra Stralucica.

La mostra tra l’altro, è stata prorogata fino al 25 settembre, proprio  per permettere ad altri turisti e ad alcune scolaresche di visionare le splendide opere che raccontano episodi fondamentali della storia siciliana. Saranno creati anche percorsi didattici per le scuole interessate a visitare l’esposizione. L’esposizione, con entrata gratuita, è visibile dal  dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.  Gli artisti con una performance dal vivo a più mani hanno anche creato  una grande tela sul tema dell’esposizione. L’opera sarà poi collocata nella Galleria D’arte Moderna del Palacultura di Messina.