Reggio: grande successo per la 24° edizione del Mediterraneo Dance Festival [FOTO]

Reggio, grande successo del Mediterraneo Dance Festival, evento internazionale di danza svoltosi presso l’Oasi Village

Festival Mediterraneo (6)Quattro settimane intense, durante le quali allievi, insegnanti, ballerini professionisti e appassionati di danza si sono incontrati per approfondire, perfezionare la tecnica, lo stile, delle diverse espressioni di danza, classica, moderna, contemporanea e hip hop, con maestri e coreografi di fama mondiale che citiamo: Julia Spiesser, Lukas McFarlane, Patrizia Muzzupappa, Svetlana Kozlova, Cristina Foti, Andye J., Rob Rich, Mattia Tuzzolino, Simona Calanna, Theo Lowe, Daniele Sibilli, Leroy Curwood, Erika Silgoner, Erica Sobol, Jiri Pokorny, Ivan Perez, Medhi Walerski, Adi Salant, Tilman O’Donnell. Anche il ballerino del serale di “ Amici 15 “, Cristian Lo Presti, ha scelto MDF per studiare, perfezionarsi e fare un po’ di vacanze nella nostra bella Reggio. I 4 lab in programma, della durata di otto giorni trovavano compimento nel “Final Show e Galà Internazionale”, un vero e proprio evento nell’evento, magistralmente condotto dalla showgirl internazionale Carlotta Bolognese, grazie al quale il pubblico reggino ha potuto assistere, a titolo gratuito, nel bellissimo Teatro all’aperto dell’Oasi Village, a video, coreografie di gruppo, performance soliste di studenti e degli stessi docenti.

Insomma, uno spettacolo nello spettacolo. E così, tra tante ore di studio e unFestival Mediterraneo (5) po’ di relax tra sole e mare, ballerini provenienti da ogni parte del globo hanno animato le giornate ma anche le notti dell’Oasi Village e del centro reggino. Italia, Spagna, Francia, Germania, Olanda, Svezia, Repubblica Ceca, Russia, Ucraina, Norvegia, Grecia, e ancora, attraversando gli oceani, Usa, Argentina, Australia e Giappone: sono alcune delle nazioni rappresentate in una sorta di melting pot in stile reggino. A chiusura di ogni Final Show, spazio anche alle borse di studio, assegnate dagli insegnanti, che permetteranno ai ragazzi per partecipare gratuitamente alla prossima edizione. Gran parte del merito è ascrivibile a Basilio Foti, ideatore, organizzatore e direttore artistico del Mediterraneo Dance Festival, capace di reinventare l’evento rendendolo sempre più accattivante ed interessante. «Sono davvero soddisfatto di questa edizione – spiega Basilio Foti, patron della manifestazione - Siamo riusciti a portare 300 ballerini provenienti dall’estero, dall’Europa come dal resto del mondo. Per questo successo devo dire grazie a tutti gli insegnanti, a questi ragazzi meravigliosi che hanno ballato e studiato senza sosta, dalla mattina alla sera, al mio prezioso ed unico staff (Alessandra Spatafora, Francesco Belligerante, Marco Fotia, Katya Galanova, Alena Petrova, Tania Diara, Natalie Vylegzhanina e Sasha Bragina) e alla preziosa collaborazione tecnica di Hop Soluzioni Creative (con Alberto Ieracitano, Lorenzo Amadeo, Eleonora Caracciolo, Edoardo Lio, Pasquale Zumbo e Salvatore Cucinotta ) Il loro encomiabile e instancabile impegno mi ha permesso di arrivare in fondo alla faticosa organizzazione del Mediterraneo Dance Festival». Katya Galanova, “Russia Partner” della manifestazione e organizzatrice di un evento gemello, il “Meteorite Dance Festival”, che si svolgerà a Chelyabinsk (città famosa proprio per la pioggia di meteoriti), ha commentato con un pizzico di nostalgia la conclusione della manifestazione.

«Il Mediterraneo Dance Festival 2015 si è chiuso, questo mi rende triste. Festival Mediterraneo (7)È stato un mese fantastico, con grandi insegnati e splendidi ballerini, che ha regalato tante emozioni positive da portarsi dietro». Doveroso dare spazio anche al pensiero di coloro che, in questo mese, sono stati gli autentici protagonisti, ovvero i ballerini. «È stata una splendida edizione – afferma convinta Francesca Merolla, ballerina romana -. È la mia seconda volta al Mediterraneo Dance Festival e mi sono piaciuti moltissimo gli insegnanti, ho “goduto” delle loro lezioni, mi sono divertita molto. E poi – conclude – è bellissimo incontrare persone nuove, creare nuove amicizie, scambiarsi consigli e informazioni. Sono davvero felice di aver fatto questa esperienza». Basilio Foti, in conclusione, ringrazia l’Oasi Village per la preziosa collaborazione e ospitalità, l’assessore provinciale al turismo Francesco Cannizzaro e l’assessore alla cultura del Comune di Reggio Calabria, Patrizia Nardi, per aver creduto nell’importanza di questo evento internazionale e per aver assicurato il giusto supporto per questa e per le prossime edizioni. Il Mediterraneo Dance Festival dà appuntamento al 2016, nella speranza di essere finalmente protagonista, con spettacoli e eventi, al centro della città. A proposito… lo splendido scenario dell’Arena dello Stretto sarebbe una location perfetta.