Messina, mozzarelle scadute in corsia: indagini sul Policlinico

La clamorosa scoperta è stata fatta da un carabiniere in visita nel nosocomio della zona Sud. Adesso per il presidio sanitario di Messina si apre la stagione degli accertamenti: nel mirino una ditta vicentina

policlinico-messina1Agli scandali nel campo della sanità non si pone mai la parola fine: Messina, in tal senso, può aggiungere un’altra pagina oscura al libro degli orrori nazionali. Secondo quanto trapela dalla Procura, infatti, la ditta assegnataria del servizio di ristorazione per il Policlinico – un’impresa vicentina – avrebbe consegnato nelle varie corsie mozzarelle scadute ai pazienti. Le indagini, scaturite lunedì scorso per lo zelo di un carabiniere che – nell’ambito di una visita personale – aveva notato l’anomalia, hanno portato agli accertamenti di rito sulle cene avariate che venivano puntualmente date con noncuranza. Sequestrata la merce, è partita la macchina investigativa per risalire ai responsabili del misfatto, non prima di aver notificato la questione ai vertici dell’Asp.