“Sostenere l’Ass. “Basta Vittime Sulla SS106″ è utile per tutti”

manifesto01In riferimento alle richiesta, pervenute da tutta Italia e non solo dalla Calabria, da parte di quanti chiedono come l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intenderà impiegare i contributi che i cittadini ci destineranno attraverso il 5X1000, il Direttivo ritiene doveroso rispondere in modo puntuale e preciso, afferma in una nota lo stesso Direttivo.

Il 5X1000 destinato alla Nostra Associazione dai cittadini sarà utilizzato per sostenere la presenza costante e continua dell’Associazione nell’Osservatorio Nazionale sulla S.S.106 presso il Ministero dei Trasporti poiché riteniamo importante che ogni intervento che viene deciso e poi realizzato sulla S.S.106 in Calabria debba essere monitorato, approvato e discusso anche da chi, come noi, tutela i diritti dei cittadini ed in particolare il diritto alla mobilità sulla S.S.106. Tale aspetto è fondamentale per fermare la strage stradale sulla strada Statale 106 ionica calabrese: perché quasi tutte le grandi scelte che riguardano questa importante arteria viaria sono assunte a Roma in questa sede.

L’Associazione intende sostenere con il 5X1000 le iniziative (memorial, manifestazioni, premi, motoraduni, ecc.), volte a non dimenticare le vittime della “strada della morte” poiché riteniamo che non disperdere la memoria delle vittime della S.S.106 ed un sostegno economico (e non solo), alle Famiglie che intendono ricordare i loro cari sia una utile azione per l’intera collettività.

Così come saranno sostenute tutte le iniziative culturali necessarie a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di dover rivendicare il diritto alla mobilità e, quindi, ad una Nuova S.S.106 in Calabria ed, inoltre, alla messa in sicurezza subito della “strada della morte”.

La Nostra Associazione, inoltre, intenderà destinare parte delle donazioni pervenute attraverso il 5X100 per organizzare azioni di lotta e di protesta civili e democratiche ma forti e determinate affinché sia rispettata la dignità dei calabresi che debbono avere una strada moderna e dignitosa e non più una mulattiera! Già da mesi, ormai, riceviamo l’invito ad organizzare azioni di protesta ma ciò implica costi e, quindi, risorse che oggi l’Associazione non ha e che domani potrà ottenere grazie ai cittadini che vorranno devolverci il loro 5X1000.

In ultimo, l’Associazione sosterrà ogni iniziativa utile a promuovere informazione, studi, analisi e ricerche sulla S.S.106 in Calabria e sulla sicurezza stradale. Siamo convinti che si può e si deve innescare un meccanismo di conoscenza, di approfondimento e di informazione riguardo tutti gli aspetti legati alla S.S.106 in Calabria e siamo altrettanto convinti che si deve investire sulla informazione circa la sicurezza stradale soprattutto nelle scuole per ridurre il numero di incidenti e vittime sulla “strada della morte”.