Reggina-Catanzaro, la probabile formazione amaranto per continuare ad inseguire il miracolo playout

Reggina-Catanzaro: la probabile formazione degli amaranto, in campo con il 4-3-1-2

reggina savoia 2-2 (59)Nel derby calabrese di domani (ore 15) al Granillo contro il Catanzaro, la Reggina deve provare a tutti i costi di ritrovare la vittoria che manca dal 2-1 con cui gli amaranto hanno battuto il Melfi al Granillo il 21 marzo scorso. La Reggina, infatti, a meno che il Savoia non vinca clamorosamente a Caserta contro la Casertana lanciatissima verso i playoff, ottenendo questi tre punti domani potrebbe continuare a sperare e rinviare ogni verdetto all’ultima giornata, augurandosi che il Messina non vinca con la Salernitana o che, qualora dovesse vincere, che la Paganese perda, in modo tale da lasciare forti motivazioni ai dirimpettai in vista di Savoia-Messina in programma nell’ultima giornata. La Reggina è ancora in corsa, ma per acciuffare i playout servirebbe una sorta di miracolo, che comunque passa dalle due vittorie della squadra di Giacomo Tedesco che domani dovrebbe ripresentare Belardi tra i pali, dopo il turno di riposo di Foggia. Squalificati Balistreri e Cirillo, gli altri indisponibili sono Gallozzi e Camilleri, mentre l’attaccante Louzada è rientrato in Brasile per motivi personali. Recuperato Masini, dovrebbe partite dalla panchina con Di Michele e il giovane Cataldi che ha esordito a Foggia.

La probabile formazione amaranto:

REGGINA (4-3-1-2) Belardi; Ungaro, Di Lorenzo, Aronica, Benedetti; Salandria, Zibert, Maimone; Armellino; Viola, Insigne. (Kovacsik, Ammirati, Mazzone, Velardi, Cataldi, Di Michele, Masini.). All. Tedesco.