Messina, svincolo di Giostra: per il Genio Civile i ritardi sono incomprensibili

I giunti di collocamento avrebbero permesso di usufruire di quel tratto, ma da Anas e Comune non sono arrivate risposte

lavori autostradaSarebbero bastati i giunti di collocamento per riaprire celermente lo svincolo di Giostra. Invece i lavori procedono a rilento: i contatti col Comune, un tempo febbrili, si sono rallentati e l’Anas ha fatto spallucce, declinando ogni responsabilità. Così Leonardo Santoro, numero uno del Genio Civile, ha deciso d’ingaggiare la medesima battaglia in forma scritta, al fine di ottenere chiarimenti che non consentano agli interlocutori di sfuggire dalle proprie responsabilità. Secondo il dirigente, l’atteggiamento di Anas e Comune lascerebbe esterrefatti: la prima giustificherebbe le proprie inadempienze sulla scia di prescrizioni precedenti del Genio Civile che non trovano conferma in alcun documento effettivo; il secondo, invece, non avrebbe completato il percorso previsto, dichiarando però di aver fatto tutto ciò che c’era da fare. Santoro non capisce il perché di una battaglia, quella contro i giunti, che avrebbe reso percorribile il tratto. Da qui la decisione di sollecitare sul punto il prefetto Trotta e l’assessore regionale Pizzo. Immediato è arrivato il ringraziamento dell’ex sindaco Giuseppe Buzzanca: “Rompo il lungo silenzio solo per ringraziare l’attuale ingegnere Capo del Genio Civile di Messina, Leonardo Santoro. Dopo anni di mistificazioni, fandonie e falsità, è stata finalmente fatta chiarezza sulla concreta possibilità di completare l’apertura degli svincoli Giostra-Annunziata e rendere pienamente fruibile la più importante opera costruita nella nostra città negli ultimi 50 anni