Sicilia: Crocetta si attivi per far rispettare la sentenza della Corte

netleftCon la sentenza 65/2015 depositata il 17 aprile  la Corte Costituzionale dichiara che non spettano allo Stato, ma alla Sicilia, alla Valle D’Aosta e alle province autonome di Trento e Bolzano, le maggiori entrate derivanti dall’aumento delle accise sull’energia elettrica che il Decreto Legge del 2012, c.d. Cresci Italia affidava allo Stato.

Si tratta di 235 milioni di euro che sono come manna dal cielo – dichiara Luca Lecardane coordinatore dell’associazione Net Left – per una regione disastrata e quindi chiediamo al Presidente Crocetta di attivarsi immediatamente con il governo nazionale per farsi restituire questi soldi e così dimostrare di non essere succube del governo nazionale e lo invitiamo, visti gli accadimenti degli ultimi due anni per cui il governo Renzi ha tolto tante centinaia di milioni di euro alla nostra Sicilia,  a far pesare l’autonomia del nostro Statuto nei confronti dello Stato centrale.