Reggio, Aeroporto dello Stretto: “la montagna ha partorito il topolino”

aeroporto-dello-stretto“La montagna ha partorito il topolino! Finalmente abbiamo potuto leggere le conclusioni della Commissione di verifica della Provincia, coordinata dal Presidente del Consiglio provinciale Antonio Eroi. Ci eravamo fatti il convincimento che i lavori della Commissione sarebbero stati una perdita di tempo e, dall’attenta lettura delle scarne tre paginette e mezzo della relazione, che dovrebbero compendiare la complessa situazione della Società negli ultimi anni, questo convincimento è stato ampiamente confermato. Ma non potevamo supporre in quale misura il documento partorito dalla Commissione sia di una inutilità assoluta: esso riporta confusamente e sommariamente quello che il Presidente del Consiglio d’Amministrazione della SOGAS ha dichiarato (il Porcino pensiero!) e fonda su queste informazioni il giudizio conclusivo” afferma in una nota Attilio Scali, segretario generale della Filt Cgil. Solo a titolo di esempio vogliamo citare un enorme svarione contenuto nella relazione. Scrive la commissione: «per porre un limite a tali perdite, negli anni 2011 e 2012, la Sogas ha fatto ricorso alla messa in Cassa Integrazione Straordinaria di parte dei dipendenti». Ebbene, la Cassa Integrazione attivata dalla Sogas, durata due anni, è cominciata il 1 giugno 2012 e si è conclusa il 31 maggio 2014. La CIGS – continua- nel 2011 non c’era e non c’è stata per altri cinque mesi del 2012! Sembra un semplice errore privo di rilevanza, ma non è così. Infatti i bilanci in pareggio ed in attivo, come ci conferma anche la stessa relazione, sono stati quelli del 2011 e del 2012. Ed allora, ci chiediamo e chiediamo al Coordinatore della Commissione, come mai per questi due bilanci sui conti della Sogas si sono avvertiti gli effetti benefici della Cassa Integrazione se essa è cominciata a metà del 2012? e come mai nel 2013, un anno interamente coperto dalla Cassa Integrazione, c’è stata una perdita? Sempre a titolo di esempio dell’inutilità della Commissione vogliamo sottolineare un altro fatto. Un mese addietro avevamo chiesto, dalle pagine dei giornali, al Presidente Eroi di acquisire un’informazione che poteva essere utile a comprendere davvero la situazione economico finanziaria della Società di gestione dell’Aeroporto, visto che aveva accesso a tutta la documentazione. Ci riferiamo -aggiunge- alla dichiarazione fatta da Porcino, nel corso di una lunga intervista, in relazione ai crediti vantati dalla Sogas: ben 11 milioni e mezzo di euro, di cui il Presidente non aveva specificato né i singoli importi né chi fossero i portatori di questi debiti. La nostra richiesta allora era rimasta insoddisfatta. Ci aspettavamo di vederla soddisfatta adesso, ma così non è: la relazione della Commissione non dice nulla di questi crediti. È ben sicuro il Presidente Eroi- conclude- di aver letto con attenzione la documentazione contabile della Sogas? Oppure anche per lui, come abbiamo fatto a suo tempo per l’On. Foti, dobbiamo dire che ha perso una bella occasione per tacere?”