Messina, Mattarella in città per la festa della Madonna della Lettera?

Il Presidente della Repubblica potrebbe sbarcare sullo Stretto per celebrare i 60anni dalla Conferenza di Messina

LaPresse

LaPresse

A Palazzo Zanca nessuno esprime ottimismo, ma l’impressione è che qualcosa si sia mosso: per i sessant’anni dalla Conferenza di Messina, l’Amministrazione cittadina vuole rendere un tributo alla città, alla sua vocazione europea e pacifista, secondo i dettami della Giunta.

In tal senso il Comune ha organizzato per il prossimo mese di giugno una settimana di appuntamenti utili a ridare lustro ad una “perla del Mediterraneo”. L’idea è di portare le grandi delegazioni europee sulla sponda dello Stretto, invitando contestualmente gli alti dignitari degli stati rivieraschi dell’Africa per rilanciare il dialogo con il Sud del mondo.

In tal senso la ciliegina sulla torta potrebbe arrivare dal Quirinale: Sergio Mattarella, infatti, avrebbe dato la propria disponibilità di massima per il 3 giugno, in concomitanza con la festa della Madonna della Lettera. Un evento che, se confermato, potrebbe restare negli annali della storia cittadina. Accorinti ci crede ma lavora nell’ombra, nel timore che il risultato possa sfuggire al fotofinish.