Rivolta in un centro di prima accoglienza del Palermitano: in manette 4 immigrati

IMMIGRAZIONE: TUNISINI FANNO SCIOPERO FAME,VOGLIAMO RISPETTOSequestro di persona, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate: sono queste le accuse di cui dovranno rispondere quattro immigrati arrestati dai Carabinieri, intervenuti per sanare una rivolta in un centro di prima accoglienza di Borgetto, nel Palermitano, gestito dall’associazione “Vogliamo Volare”.

Gli arrestati sono C.L. 27enne, E.D. 29enne, A.A. 27enne e F.A. 31enne, tutti del Gambia, che da quanto è emerso “protestavano pretendendo una somma aggiuntiva alla diaria giornaliera prevista, impedendo nella circostanza, agli operatori del centro di uscire dall’immobile ponendosi fisicamente davanti all’unico cancello d’ingresso, la cui apertura era stata anche sbarrata con l’apposizione di blocchi di pietra”.

I militari, una volta intervenuti sul posto su segnalazione del personale del centro, hanno tentato di rimuovere i blocchi e di riaprire il cancello del centro; nel corso del loro intervento, un Carabiniere è stato ferito dai protestanti: fortunatamente ha riportato solo delle lesioni lievi, curato dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Partinico. Come disposto dall’Autorità giudiziaria, adesso gli arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo.

“Foto di repertorio”