Messina: arrestato pregiudicato per evasione dagli arresti domiciliari e resistenza a Pubblico Ufficiale

MAZZITELLOGIUSEPPENella tarda mattinata di sabato 7 marzo 2015, durante uno dei tanti e continui controlli finalizzati a garantire il rispetto dei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, i militari della Stazione Carabinieri di Messina Tremestieri hanno tratto in arresto Giuseppe MAZZITELLO, pregiudicato messinese cl. 1976, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per i reati di estorsione e detenzione di sostanze stupefacenti. Il giovane, autorizzato ad assentarsi da casa dalle ore 10.00 alle ore 12.00 per esigenze di carattere privato, veniva sorpreso dalla pattuglia dei Carabinieri fuori dall’orario previsto per assentarsi, all’esterno della propria abitazione, mentre peraltro conduceva un ciclomotore privo di assicurazione obbligatoria, accompagnandosi con altro soggetto pregiudicato. Immediato l’intervento dei militari, che procedevano tra l’altro al sequestro amministrativo del mezzo non assicurato. Durante le operazioni, l’evaso dava in incandescenze iniziando ad inveire contro i Carabinieri ed ostacolava il sequestro del ciclomotore agitandosi e colpendolo a calci. Giuseppe MAZZITELLO è stato quindi immediatamente condotto presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Messina Sud, dove e stato tratto in arresto per evasione dagli arresti domiciliari, aggravata dalla frequentazione di soggetti pregiudicati e per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’uomo è stato tradotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna dove il Giudice convalidava l’arresto.