fbpx

Calabria: “imprenditori agrumicoli uniti nella protesta”

protesta lavoratori in deroga (24)“Dopo aver constatato favorevolmente l’accoglienza positiva e la condivisione di un mio recente intervento a mezzo stampa, con il quale lamentavo la crisi delle clementine dovuta alla vendita sottocosto delle stesse, ritengo sia doveroso, a questo punto, invocare l’unità della categoria per attuare una vera e propria protesta contro questo assurdo stato di cose”.

È quanto dichiara l’imprenditore agrumicolo coriglianese Massimo Malagrinò che, rivolgendosi agli altri operatori del settore, chiede di realizzare una eclatante manifestazione pubblica per portare alla ribalta del mondo della politica e delle istituzioni la perdurante crisi in atto del prelibato frutto locale.

“Non si può più tacere dinnanzi al silenzio ed all’assenza d’interventi di quanti hanno ruoli e competenze per porre fine al massacro in atto nel mercato nelle nostre clementine. Tutti noi produttori agrumicoli dobbiamo difendere questo prodotto a denti stretti e non lasciarci sopraffare dall’attuale, inarrestabile, trend negativo, che comporta non solo la svendita delle clementine ma anche il fallimento di tutti gli sforzi compiuti da noi imprenditori. Quello che invoco, pertanto, è l’unità della categoria in questo particolare momento storico – spiega Malagrinò – per riunirci e porre in essere drastiche decisioni al fine di richiamare l’attenzione delle istituzioni. Un’idea potrebbe essere, ad esempio, quella di una grande manifestazione di protesta sulla Salerno-Reggio Calabria, o comunque ogni iniziativa atta a far calamitare il dovuto interesse nei confronti di questa problematica”.