fbpx

Rosanna Scopelliti: “corruzione è il vero veleno del Paese”

Rosanna_Scopelliti_Intervista_Candidata_Pdl_01Ben due alte istituzioni dello Stato, la Banca d’Italia e la Procura Nazionale Antimafia, hanno rilanciato con toni molto preoccupanti l’allarme sull’impatto fortemente negativo che la criminalità organizzata ha sull’economia del Paese, sugli investimenti in generale e su quelli provenienti dall’estero in particolare. Di fronte a questo grido corale d’allarme il Governo ed il Parlamento non possono più restare inerti“. E’ quanto ha dichiarato in una nota l’On. Rosanna Scopelliti, componente della Commissione Parlamentare Antimafia e capogruppo NCD alla Commissione Difesa della Camera, dopo le dichiarazioni del Procuratore Antimafia Franco Roberti e del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco sul fenomeno della corruzione e della criminalità ad essa collegata in Italia.
La criminalità, la corruzione e l’evasione – prosegue la parlamentare antimafia – rendono impossibile la costituzione di un ambiente favorevole all’attività d’impresa, e quindi all’occupazione, e riducono le possibilità di crescita dell’economia immettendo capitali sporchi nel circuito economico legale, ed alterando così la concorrenza e i rapporti di mercato“.

rosanna scopelliti 01D’altronde – continua la deputata calabrese – è ormai fin troppo evidente che il fenomeno della criminalità organizzata e della presenza mafiosa non riguarda più da decenni il solo meridione, ma tutto il territorio nazionale. Anzi, proprio riprendendo le dichiarazioni del Procuratore Nazionale Antimafia Roberti, che ha giustamente ricordato che il fenomeno della corruzione, intimamente collegata alla criminalità organizzata, non solo avvelena il libero mercato, ma distrugge la volontà di innovazione tecnologica e ricerca delle imprese sane, ricordo che la corruzione nei pubblici appalti ha la sua massima espressione non certo al meridione, ma proprio nel nord Italia, come purtroppo ci dimostrano i tantissimi fenomeni corruttivi scoperti dietro gli investimenti miliardari per l’Expo 2015 a Milano ed il Mose a Venezia. E’ ormai indilazionabile, quindi, una risposta organica e forte dello Stato a questa piaga che ci inserisce tra i Paesi in cui più si percepisce il fenomeno della corruzione“.
Auspico quindi, e me ne farò parte diligente – conclude l’On. Rosanna Scopellitiche il Governo e il Parlamento diano una risposta immediata, forte e chiara al fenomeno corruttivo, utilizzato dalla criminalità e da ben identificabili lobbies ad essa collegate, accelerando la trasformazione in legge delle norme anticorruzione ed antiriciclaggio ed auto-riciclaggio suggerite dalla Commissione Greco, dalla Commissione Gratteri, e dalle proposte di legge di diversi parlamentari“.