fbpx

Dimissioni Scopelliti, i consiglieri di minoranza: “per noi legislatura politicamente defunta”

consiglio_regione_calabriaI capigruppo di minoranza del Consiglio regionale della Calabria: Sandro Principe, Emilio De Masi, Damiano Guagliardi e Giuseppe Bova, nella Conferenza dei capigruppo, hanno ribadito “che, dal loro punto di vista chiaro ed esplicito, la IX legislatura è finita, politicamente defunta”.

Conseguentemente, i capigruppo di minoranza hanno chiesto al Presidente Talarico “di convocare nei tempi più rapidi l’Assemblea di Palazzo Campanella con all’o.d.g. le dimissioni, formalmente presentate dal Governatore Scopelliti. Naturalmente, le opposizioni in seno al Consiglio regionale- osservano i capigruppo-, contrasteranno con energia ogni manovra dilatoria della maggioranza tendente a procrastinare la vita artificiale di questa legislatura, per evitare il prosieguo di una esperienza amministrativa totalmente fallimentare in tutti i settori di competenza dell’Ente Regione”.

Ad avviso dei capigruppo di minoranza,“il Consiglio regionale, prima di discutere del punto all’o.d.g. avente ad oggetto le dimissioni del presidente Scopelliti, può procedere all’approvazione in seconda lettura della modifica dello Statuto che consentirà, ridando al più presto la parola ai cittadini calabresi, di eleggere, unitamente al nuovo Presidente, 30 consiglieri e non più 50”.