Ance Reggio, edilizia sostenibile: vantaggi e opportunità per le imprese

imagesCon un focus sulla gestione ‘green’ delle aziende si è concluso il ciclo di seminari di approfondimento tecnico – normativo in materia ambientale, promossi da Ance Reggio Calabria con il coordinamento scientifico della geologa Tiziana Giordano.
L’ultimo appuntamento di questo percorso, che ha fatto registrare vivo interesse da parte degli imprenditori edili del territorio reggino, ha affrontato da vicino il quadro normativo di riferimento in ambito internazionale e le varie fasi d’implementazione e certificazione di un sistema di gestione ‘green’.
“E’ molto importante – ha affermato Giordano – che gli imprenditori considerino tutti gli aspetti ambientali come una risorsa per le loro aziende. Gli strumenti di certificazione UNI EN ISO 14001:04 e EMAS, forniscono all’impresa diversi benefici che riguardano in modo particolare, l’ottimizzazione dei costi di gestione e un notevole ritorno in termini d’immagine. Tutti fattori che contribuiscono ad accrescere sensibilmente il valore dell’impresa sul mercato. I sistemi di gestione ambientale – ha continuato l’esperta – facilitano le attività di contenimento, riduzione e razionalizzazione di specifici segmenti dei processi produttivi”.
Nel corso del seminario è stato inoltre evidenziato come l’attenzione verso i temi ambientali consenta all’azienda di realizzare un risparmio economico attraverso la gestione mirata delle risorse, il miglioramento dell’ambiente di lavoro e il contenimento del consumo energetico. Giordano ha poi illustrato ai presenti tutte le varie fasi necessarie a individuare i tipici profili ambientali fino ad arrivare al momento di verifica a opera di un ente terzo accreditato per la certificazione. Certificazione che di conseguenza consente di aumentare la credibilità dell’impresa sul mercato e nei confronti dei competenti organi amministrativi.
La massiccia partecipazione degli associati reggini lungo tutto il ciclo di seminari è il segno, a detta della geologa, che “fra gli imprenditori del settore emerge la precisa volontà di non voler subire, come avveniva nel passato, quelle che sono le criticità del sistema normativo in materia di gestione ambientale. Si tratta di un segnale positivo – ha concluso la professionista – perché dimostra una maggiore consapevolezza circa le varie procedure da adottare e un reale orientamento verso la trasformazione di obblighi in vere e proprie opportunità di crescita e sviluppo”.