fbpx

Agenzia Beni confiscati, Raffa: “Renzi dica se sta con Bubbico o con Alfano”

Raffa“Agenzia nazionale per la gestione dei beni confiscati: schermaglie di ordinaria anarchia per la lotta alla sopravvivenza delle varie anime  presenti  nel Governo Renzi.  Cosa non si fa per qualche voto in più alle prossime europee?  Un giochetto che rispolvera l’antico vezzo di una politica  che prima decide determinate cose, poi, fingendo di litigare,  tenta di addolcire la pillola con  distinguo che hanno il sapore della presa  in giro.  La diversità di vedute  tra  Filippo Bubbico e  Angelino Alfano, rispettivamente vice ministro e ministro dell’Interno, sulla permanenza a Reggio dell’Agenzia ai cittadini interessa poco, almeno sul fronte della strumentalizzazione. Sulla vicenda  chiediamo di conoscere la posizione del Premier al quale, come un qualsiasi capo famiglia, spetta il dovere della chiarezza e, in questo caso, il compito di tenere a bada i suoi ministri”.

Lo afferma il presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa, il quale continua a sostenere la necessità che la sede nazionale dell’Agenzia resti nella città dello Stretto.

 Per il Presidente della Provincia di Reggio Calabria “il dott. Matteo Renzi,  di fronte   a posizioni diverse  di due autorevoli  uomini del suo Governo,   ha l’obbligo  morale di dire la verità agli italiani, in questo caso ai reggini. Al Premier, che potrebbe presto visitare Reggio, speriamo non solo per fare campagna elettorale,  diciamo    che  la sola repressione, pur sempre indispensabile per il mantenimento dell’ordine democratico, non è sufficiente per la crescita sociale ed economica di questa terra  i cui abitanti, in prevalenza, sono  onesti cittadini  dell’Italia Repubblicana”.