Calabria, Arena smentisce indagine a suo carico: “non ho ricevuto nessun atto formale”

Demetrio-ArenaApprendo dall’odierno articolo apparso sul Quotidiano della Calabria, firmato da Giuseppe Baldessarro, che il sottoscritto risulta essere indagato per il reato di bancarotta fraudolenta e preciso, al riguardo, di non aver ricevuto alcun atto formale da parte degli organi competenti. Detta ipotesi è fantasiosa in quanto per essere contestata necessita di una dichiarazione di fallimento dell’ATAM ad oggi inesistente“. Ad affermarlo l’assessore regionale alle attività produttive, Demetrio Arena.

Venire a conoscenza dagli organi di informazione di notizie di reato è una prassi purtroppo consolidata – continua l’assessore -, che trova disarmante acquiescenza, principalmente, da parte di tutti i destinatari di provvedimenti giudiziari. Per tale motivo comunico che non esiterò ad attivare tutti i mezzi consentiti dalla legge per contrastare la diffusione di notizie false e tendenti a disorientare l’opinione pubblica ancor prima che venga accertata la verità“.

Ciò per tutelare la mia persona e soprattutto al fine di incidere, per quanto mi sarà possibile, su dinamiche perverse e ciniche che si sviluppano nell’ambito di un devastante gioco al massacro il cui drammatico prezzo viene pagato dai cittadini e da migliaia di lavoratori e non dai ‘contendenti’.

Nel caso specifico il mio impegno – conclude Arena – è ancor più forte perché dette dinamiche rischiano di incidere pesantemente su una azienda che ho avuto l’opportunità di guidare per otto anni, che rappresenta la principale realtà imprenditoriale della nostra città e che tra mille difficoltà è chiamata ad erogare un servizio pubblico essenziale, garantendo il lavoro a 350 famiglie”.