fbpx

Messina, Accorinti: “la Flotta Comunale si farà!”

bluferriesnewsSi è svolta stamattina a Palazzo Zanca una conferenza stampa voluta dai sindacati OR.S.A. e CUB di Messina per discutere di mobilità nell’area dello stretto, cui ha preso parte anche il sindaco Renato Accorinti.

I temi sono stati principalmente due, da un lato l’ATM (Azienda Trasporti di Messina), dall’altro la paventata vendita di Blu Ferries da parte delle Ferrovie dello Stato.

I sindacati hanno manifestato la necessità di parlare del futuro dell’ATM con il Commissario nominato dalla Giunta, Domenico Manna, già tre mesi fa, ma senza avere risposte.

Il portavoce di OR.S.A. ha ripercorso brevemente la situazione dei trasporti di Messina, ricordando come sia a seguito di leggi nazionali, sia per vincoli posti dalle precedenti amministrazioni comunali (la famosa delibera dell’ex sindaco Buzzanca), i servizi pubblici possano essere privatizzati. La Corte Costituzionale, alla luce dei recenti Referendum, ha però chiarito che si tratta di una possibilità, e non di un obbligo. La privatizzazione dell’ATM, a detta dei sindacati, provocherebbe solo ulteriori danni.

Il sindacato OR.S.A. chiede in merito all’ATM: una commissione interna d’inchiesta per fare il punto della situazione degli ultimi anni, il cambio del management interno dell’azienda sfruttando ad esempio il dipartimento mobilità del comune, un commissario che si occupi esclusivamente dell’ATM, un organigramma aziendale trasparente. Si chiede, inoltre, il potenziamento dei mezzi di trasporto da integrare con una gestione più efficiente dei parcheggi cittadini, che dovrebbero restare aperti anche di notte.20140206_113136

Per quanto riguarda i trasporti sullo Stretto, i sindacati temono la vendita di Blu Ferries che porterebbe, a loro avviso, ad una serie di licenziamenti. Ricordando l’impegno preso durante la campagna elettorale dall’attuale Amministrazione, la proposta è utilizzare i 7 milioni di euro previsti nel progetto della flotta comunale, per acquisire una parte della società Blu Ferries, che al momento varrebbe circa 21 milioni di euro. Proprio Blu Ferries, secondo i sindacati, è l’esempio di come una società pubblica possa tranquillamente gestire un servizio così importante, ottenendo anche un grande tornaconto economico. I bilanci della società nel 2012 e 2013 hanno infatti registrato un utile di rispettivamente 3,2 e 2,9 milioni di euro.

Il sindaco Accorinti prendendo la parola ha tenuto ancora una volta a sottolineare come la sua Amministrazione stia facendo un lavoro di pulizia, verità e giustizia, per quanto riguarda la gestione di tutte le partecipate, lavoro rallentato dai tempi lenti della burocrazia. A questo proposito ha ribadito con forza il proprio sdegno rispetto alle proteste contro la TARES nei suoi confronti e a chi l’ha utilizzata a fini politici, ricordando come essa sia una tassa statale, il cui costo eccessivo è dovuto alle gestioni amministrative precedenti.

orsa cub messina 2

Nel dettaglio, il sindaco ha poi parlato delle varie questioni legati ai trasporti e alla mobilità. Per quanto riguarda la Metroferrovia, l’Amministrazione ha chiesto l’impegno della Regione per garantire un servizio efficiente con una maggiore frequenza dei treni, ponendo come esempio quello di Palermo. Ha poi fatto il punto sulla sinergia che si sta creando tra le amministrazioni dell’Area dello Stretto, sinergia fondamentale per concordare le strategie da portare sul tavolo della Presidenza del Consiglio, e ottenere dei fondi che siano gestiti direttamente dagli Enti Locali per l’attuazione del principio costituzionale della Continuità Territoriale.

In concreto ci si aspetta almeno una parte dei 38 milioni di Euro che annualmente il Governo versa a RFI (Rete Ferroviaria Italiana) per i trasporti sullo Stretto. Fondi che serviranno anzitutto ad aumentare le corse giornaliere della Metromare, puntando a far si che l’ultima corsa avvenga a mezzanotte, e che venga ripristinato il collegamento veloce con l’Aeroporto dello Stretto.

La Flotta Comunale resta comunque una priorità per questa Amministrazione, come ha precisato il sindaco. Tre i gruppi di lavoro che si stanno occupando del Piano Economico di Fattibilità, e che vaglieranno anche le proposte dei sindacati.