Si è concluso oggi il soggiorno a Gerace (Rc) della delegazione comunale di Kistelek (Ungheria) FOTO

imagesSono stati tre giorni all’insegna dell’amicizia e della conoscenza reciproca, nel solco dello spirito europeo di cooperazione e di integrazione tra i popoli, quelli trascorsi a Gerace dalla delegazione comunale di Kistelek, città ungherese che conta circa 7.500 abitanti e che è situata nella provincia di Csongrád, nella parte meridionale del Paese magiaro.

Un’amicizia, quella tra Gerace e Kistelek, nata in seguito agli incontri avvenuti a Bruxelles tra i rispettivi sindaci, Giuseppe Varacalli e Sándor Nagy, entrambi membri del Comitato delle Regioni. Dall’11 al 13 ottobre scorso, una delegazione geracese guidata da Varacalli – della quale facevano parte l’assessore Agostino Giurleo, il Segretario Comunale Grazia Daniela Ferlito, il responsabile del Settore Amministrativo Loredana Panetta e il responsabile dell’Anagrafe Antonella Fazzari – si era recata in visita alla cittadina ungherese sita nella Regione della Pianura Meridionale, non lontano dal confine con Romania e Serbia, per un primo contatto allargato tra le due amministrazioni comunali in vista di futuri scambi culturali ed economici tra le due comunità. Un’occasione che ha consentito alla rappresentanza geracese di conoscere una realtà amministrativa e sociale molto attiva ed accogliente, fortemente interessata ad instaurare un legame con l’Italia e con Gerace in particolare.

Lo scambio di cortesie ha quindi previsto un soggiorno a Gerace per i rappresentanti di Kistelek – il Sindaco Nagy, accompagnato dal consigliere comunale Péter Kácsor e dalla manager del progetto di cooperazione italo-ungherese Petra Horváth –, per ammirare dal vivo le innumerevoli bellezze della Città dello Sparviero.
Giunta a Gerace nel tardo pomeriggio di domenica 10 novembre, la delegazione ungherese ha quindi avuto la possibilità, il giorno successivo, di effettuare una visita guidata al vasto patrimonio artistico e architettonico della città, cui nel pomeriggio è seguita la visita agli scavi archeologici di Locri.
Prima di chiudersi con una cena a base dei prodotti enogastronomici della tradizione geracese, la giornata di ieri ha avuto un’appendice nell’incontro ufficiale tra una rappresentanza del Consiglio Comunale di Gerace con gli ospiti ungheresi, aperto dall’ascolto degli inni nazionali ungherese ed italiano. Nella Sala Consiliare di Palazzo Grimaldi-Serra, il Sindaco Varacalli, affiancato dagli assessori Giurleo e Larosa e dai consiglieri Filippone e Gratteri, ha ricordato come il legame tra le due città sia nato «con l’obiettivo e nel solco della cooperazione e della reciproca disponibilità, per un comune futuro di pace e di crescita culturale e socioeconomica delle nostre due comunità, che agisca come esempio, proprio nell’Anno Europeo del Cittadino, del necessario processo di integrazione e di reciproca conoscenza che i diversi popoli europei dovranno affrontare per identificarsi a pieno nell’Unione Europea».

«Quando ho visto Gerace su Internet, sono rimasto sbalordito dalle fotografie delle sue numerose bellezze», ha esordito il Sindaco di Kistelek Sándor Nagy. «Ora che ho avuto la possibilità di ammirarle dal vivo posso confermare la mia prima impressione: Gerace è fantastica!». «Sono certo che l’amicizia tra Gerace e Kistelek sarà un’occasione di sviluppo per le nostre comunità, soprattutto per i più giovani, e stiamo già lavorando con i nostri colleghi geracesi – ha assicurato Nagy – per la definizione dei progetti più utili a crescere insieme sia culturalmente che umanamente, come del resto è già avvenuto durante questi piacevoli giorni trascorsi a Gerace, della cui accoglienza conserveremo un magnifico ricordo».

L’incontro si è concluso con il consueto scambio di souvenir e di testimonianze della bontà della tradizionale produzione eno-gastronomica delle due realtà, che nei prossimi mesi avranno nuovamente l’occasione per rendere ancora più salda la loro giovane amicizia.