Legge stabilita’, Province in coro: “Poco 1 mld per gli investimenti”

images”Consideriamo poco piu’ di un segnale il miliardo che il Governo destina nella legge di stabilita’ all’allentamento del patto di stabilita’ di Province e Comuni. Talmente limitato che certo non potra’ raggiungere l’obiettivo che e’ alla base della nostra richiesta: fare ripartire lo sviluppo del Paese e rilanciare l’economia locale”. Lo dichiara il Presidente dell’Upi, Antonio Saitta, commentando la legge di stabilita’ approvata in Senato. ”Spiace poi che sia mancato al Governo il coraggio di indicare chiaramente la destinazione di questi pochi soldi esclusivamente agli investimenti in opere per la messa in sicurezza delle scuole, delle strade e del territorio, come le Province avevano chiesto. Un Governo che e’ tanto attento a dare segnali ha perso l’occasione di darne uno davvero forte ai propri cittadini, e cioe’ che i pochi soldi che possono essere riservati agli enti locali devono essere usati per garantire agli studenti scuole sicure ed efficienti, per continuare a intervenire contro il dissesto idrogeologico di un Paese che frana ad ogni temporale, per garantire strade in buono stato anche per favorire i commerci. Speriamo che nel passaggio alla Camera dei Deputati si possa intervenire ad assicurare piu’ risorse per gli investimenti veri che si aspettano i cittadini”.