Cosenza, Occhiuto: “per il Teatro dell’Acquario ho individuato una soluzione”

Teatro dell'AcquarioIl Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha individuato una soluzione per risolvere la situazione di emergenza in cui versa il Teatro dell’Acquario. Il primo cittadino, che gia’ nei giorni scorsi aveva assunto una energica posizione di assoluto sostegno al Teatro dell’Acquario, ha annunciato che finanziera’ quattro spettacoli dello stabile di innovazione, ricerca e sperimentazione, diretto da Antonello Antonante per consentire al Centro Rat di evitare, il prossimo 20 novembre (data fissata per l’udienza) lo sfratto esecutivo dei locali dove ha sede. La decisione del Sindaco Occhiuto e’ stata ufficializzata dall’Assessore alla Cultura di Palazzo dei Bruzi, Geppino De Rose, intervenuto, in rappresentanza del primo cittadino, proprio all’Acquario, all’incontro sul tema ”Il Teatro calabrese attore della Programmazione dei Fondi europei 2014/2020” che ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’Assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, e dei consiglieri regionali Giampaolo Chiappetta, Gianliuca Gallo e Mimmo Talarico. Il Sindaco Mario Occhiuto ha chiamato a raccolta la citta’ a partecipare attivamente agli spettacoli dell’Acquario, finanziati dal Comune di Cosenza, che saranno ad ingresso libero, fermo restando il fatto che i cittadini potranno versare un contributo volontario per sostenere la causa del teatro stabile di innovazione cosentino. In questo modo il Sindaco Occhiuto ha inteso rinnovare il suo appello, gia’ lanciato nelle scorse settimane, per far si’ che un presidio e un avamposto culturale come il Teatro dell’Acquario non scompaia dal panorama della nostra citta’, ma continui, invece, a rappresentare un insostituibile punto di riferimento della ricerca e sperimentazione teatrale, non solo della regione, ma di tutto il Mezzogiorno.