A Catanzaro laser innovativo per cura retinopatie

laserE’ attivo nella Clinica Oculistica del Campus dell’Universita’ Magna Graecia di Catanzaro l’innovativo Laser “Navilas” (Navigated Laser) che rappresenta un sistema d’avanguardia per il trattamento delle patologie retiniche. ”Il Laser ‘Navilas’ e’, al momento – riporta una nota dell’ateneo – l’unico nel Meridione d’Italia grazie all’attivazione nel Policlinico Universitario di Catanzaro, e costituisce l’ultima frontiera nella terapia laser retinica. Attraverso, infatti, questa vera e propria ‘navigazione retinica laser assistita’ si ottimizza il trattamento laser, migliorando qualitativamente il benessere e comfort del paziente”. “Le opzioni terapeutiche – afferma Giovanni Scorcia, direttore della Clinica oculistica – riguardano tutte le patologie retiniche, comprendendo tra queste la retinopatia diabetica, le occlusioni venose e le patologie vascolari retino coroideali che sono tra le principali cause di cecita’ nel mondo industrializzato”. “‘Navilas’ e’ costituito da tre sistemi integrati fra loro – riporta ancora la nota – che consentono di acquisire in maniera digitale le immagini retiniche, sia fluorangiografiche che a colori o ad infrarosso; pianificare in maniera computerizzata il trattamento laser sulle immagini registrate o importate da altri strumenti; effettuare la terapia laser panretinica o focale con altissima precisione”. “Si tratta pertanto – prosegue Scorcia – di un ulteriore passo in avanti compiuto dalla Clinica Oculistica del Policlinico Universitario di Catanzaro, gia’ all’avanguardia nella diagnostica strumentale e nella terapia chirurgica retinica e corneale. Tutto questo testimonia una realta’ d’eccellenza nel panorama oftalmologico nazionale e un punto di riferimento ormai riconosciuto per il trattamento delle patologie retiniche. In questo modo l’auspicio e’ di contribuire concretamente alla riduzione dell’emigrazione sanitaria che in Calabria rappresenta oggi un capitolo di spesa importante nel bilancio sanitario regionale”.