Bagnara (Rc), intervista al Segretario del PD Giusy Versace a RadioBagnaraWeb

images

Nota Stampa Pierfrancesco Zoccali (RBW):

Una Giusy Versace senza freni. Il segretario del PD di Bagnara Calabra, ospite della terza puntata del Friday Night Show, appuntamento fisso settimanale per gli amanti della politica a RadioBagnaraWeb, ha regalato un vero e proprio “one man show” a tutto tondo, rispondendo alle domande di Pierfrancesco Zoccali e Maria Carmela Tripodi con simpatia e brio, ma anche con veemenza quando ad essere toccati sono gli argomenti relativi alle questioni politiche bagnaresi.
La Versace, accompagnata dal membro del direttivo dei Giovani Democratici, Maria Domenica Minutolo, ha parlato di un “nuovo corso del PD in rosa”, con l’intento di provare a ridare speranza ai giovani di Bagnara Calabra attraverso iniziative di aggregazione che possano avvicinarli alla politica, come confermato dalla stessa esponente dei GD, M.D.Minutolo, che stanno dando un contributo significativo al tentativo di risollevare le sorti del paese.
Non potevano mancare le domande di rito sulla questione “calda” del momento a Bagnara Calabra, l’aumento dell’IRPEF e l’applicazione della TARES, che hanno provocato una frattura in seno al PD, successivamente alla proposta operata dai consiglieri Maceri e Oliverio, sui quali la Versace ha speso parole distensive: “Sto facendo il possibile per ricucire lo strappo che si è venuto a creare. Gli aderenti al nostro partito seguono tutti delle direttive ben precise. Noi siamo stati spiazzati dalla loro proposta e ora devono decidere da che parte stare”. Riguardo l’aumento dell’IRPEF, la Minutolo ha precisato che: “In base alla conversione del D.l. n.102 del 31/8/2013, si poteva evitare di ricorrere alla tassazione dei cittadini”, aggiungendo che si richiede un “bilancio trasparente”, per poter capire come si è potuti arrivare a questo.
Non sono mancati gli attacchi della Versace all’amministrazione comunale: “Il mio sogno nel cassetto? Che l’amministrazione se ne vada a casa” ha detto tra il serio e il faceto il segretario “Finora è stata operata una gestione sbagliata della res publica, molto personalistica, e la prova ne è la gestione dei consigli comunali, dove viene permesso di attaccare me o Ninì Gramuglia impunemente, senza avere legalmente l’opportunità di replicare”. “Un sindaco” ha proseguito la Versace “dovrebbe guardare prima alle esigenze dell’elettorato che non lo ha votato, anziché gestire il paese come fosse cosa propria, dovrebbe essere il sindaco di tutti”.
Con un po’ di rammarico, Giusy Versace si è soffermata anche sull’ultima tornata elettorale di due anni fa: “Eravamo sicuri di vincere” ha dichiarato “e anche se non facevo parte del direttivo del partito, percepivo questa sicurezza, poi tramutatasi una serie di errori che ci hanno portato a consegnare il paese nelle mani del Pdl. Quando ho preso in mano le redini, mi sono ritrovata un partito allo sbando, senza identità. Ora è iniziato un nuovo corso e l’obiettivo è di arrivare alle prossime elezioni con consensi forti alle spalle”.
Il risultato della serata è stato un autentico boom di ascolti, che porta legittimamente a chiedersi se questi consensi il segretario del PD Giusy Versace non li stia già raccogliendo.