Occhiuto su nomina senatore a vita Renzo Piano: “gli assegnerei il Premio Nobel per la Cultura”

renzo piano

Renzo Piano

“Se dipendesse da me, gli assegnerei il Premio Nobel per la Cultura. Da lui c’è da prendere molto. La sua spinta a migliorarsi, soprattutto, a non sentirsi arrivato. Forse questa è la migliore qualità che possa avere un uomo, in generale”.

Con queste parole pronunciate in occasione di un’intervista al giornale “Liberal” nel 2009, il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto esaltava la personalità di Renzo Piano, nominato oggi senatore a vita dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano insieme ad altre personalità della scienza e della cultura. “Esprimo le mie più sentite congratulazioni a un esempio di eccellenza qual è Renzo Piano, profondo conoscitore delle dinamiche umane nonché il nostro più grande talento nell’unica vera disciplina applicata all’uomo, ovvero l’architettura.  Sono certo che nel ruolo di Senatore saprà compiere scelte equilibrate e sempre nel bene del Paese, più che mai ora che c’e’ bisogno di credibilità e di esempi di spessore”.