Scopelliti contro un nuovo partito di destra: “nel Pdl di Berlusconi c’è la nostra anima, e in Calabria siamo ancora vincenti”

scopelliti-primiCredo nel progetto di Berlusconi: un grande partito dei moderati che abbia al suo interno un’anima di destra”. Giuseppe Scopelliti, Governatore della Calabria, intervistato dal Giornale sulla ”nuova cosa di destra”, mostra di credere poco nella formazione politica di centrodestra guidata da Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto che terra’ una-due giorni, oggi e domani, a Milano. ”Giorgia Meloni – aggiunge il governatore calabrese – e’ brava, giovane, capace. Le voglio bene, ma gliel’ho detto piu’ volte: resta nel Pdl. Il tuo posto ideale e’ fare ticket con Angelino”. Per Scopelliti, inoltre, ‘‘l’operazione di Fratelli d’Italia rischia di essere la costruzione di un partitio di reduci”, mentre ”l’intuizione del Cavaliere resta valida: mettere insieme esperienze diverse per dare una casa ai moderati. E la casa piu’ credibile resta quella del Pdl”. Dinanzi alla debacle nazionale del Pdl, il Governatore calabrese indica i risultati elettorali amministrative della sua regione. ”Si e’ votato in 40 centri – dice – e nei quattro piu’ grandi abbiamo vinto: Locri, Isola Capo Rizzuto, Acri e Corigliano. Dal 2009 ad oggi siamo vincenti”.