fbpx

Indagine “Non solo moda”, 7 arresti a Palmi (Rc): tutti i dettagli

Foro generica un'auto dei CarabinieriTruffavano aziende che operano nel settore della moda, delle autovetture di lusso e dei gioielli. Per questo motivo sono finiti in carcere questa mattina sette persone quasi tutte residenti nel Reggino. Si tratta di Salvatore Condello, 33 anni, ex assessore del Comune di Gioia Tauro (Rc); Claudia Carmelina Pisante, 33 anni, entrambi di Palmi; Gaetano Condello, 40 di Gioia Tauro; Francesco Sgro’, 39 anni di Melito Porto Salvo; Andrea Torre, 40 anni di Gioia Tauro, tutti destinatari della misura di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del Tribunale di Palmi Gaspare Spedale. Sono finiti ai domiciliari, invece, Domenico Antonio Pisante, 32, e Rosanna Pugliese, di 31. Infine, a Maria Concetta Limardo, di Limbadi nel Vibonese, e’ stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. Tutti sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe, ricettazione e reati contro il patrimonio. Gli indagati acquistavano merce che non pagavano o pagavano con assegni rubati o contraffatti. Le indagini sono state svolte dai carabinieri della stazione di Palmi, e coordinate dalla procura di Palmi. I particolari dell’operazione sono stati resi noti durante una conferenza stampa in procura. Presenti il procuratore capo di Palmi Giuseppe Creazzo, il tenente colonnello del comando provinciale dei carabinieri Carlo Pieroni, il comandante della compagnia di Palmi, Maurizio De Angelis, e il maresciallo Dario Giampapa. Nella stessa operazione sono state sequestrate 5 attivita’ commerciali e due conti correnti intestati agli arrestati e ritenuti proventi delle attivita’ illecite. Il valore dei beni sequestrati e’ in corso di quantificazione.