Castrovillari: convocato per il 6 giugno il consiglio per l’insediamento ufficiale

Il capoluogo del Pollino si prepara all’insediamento del nuovo parlamentino e ad assumere, in conformità ai principi stabiliti dalla legge e dallo Statuto comunale, tutti gli atti propedeutici fondamentali per l’avvio della consiliatura.
E , così, il Sindaco della città di Castrovillari, l’avvocato Domenico Lo Polito , ha convocato il nuovo Consiglio Comunale per mercoledì 6 giugno , alle ore 16 nella sala 14 del Protoconvento Francescano.
Otto i punti all’ordine del giorno: Esame delle condizioni di eleggibilità riguardante l’elezione diretta di Sindaco e Consiglio, il giuramento del primo cittadino, la comunicazione dell’avvenuta nomina dei componenti della Giunta municipale, la nomina della Commissione Elettorale, la nomina della Commissione per la tenuta degli elenchi dei Giudici Popolari, la designazione dei capigruppo da parte delle diverse componenti presenti in Consiglio comunale con le rispettive assegnazioni degli spazi nella sala delle adunanze dell’Assise, la definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune e del Consiglio presso enti, aziende ed istituzioni e l’approvazione del Regolamento “democrazia e/è partecipazione”.
“Questo primo atto, legato all’approvazione di un preciso Regolamento di partecipazione – sostiene il Sindaco Lo Polito in una dichiarazione resa alla stampa- vuole sottolineare il tipo di azione che s’intende imprimere al programma politico ed alle diverse attività che si realizzeranno, e che dovranno vedere l’Amministrazione legata ed aperta alla città, senza grandi pretese, ma con il sincero desiderio ed il grande entusiasmo – aggiunge – di essere occasione di crescita per le risorse e luogo di ascolto per le tante capacità. La crisi attuale della società, che abbraccia molteplici aspetti della realtà e dunque della vita, trova qui, nella democrazia e partecipazione, il suo punto più acuto e il suo snodo che ha bisogno del coinvolgimento responsabile di ciascuno.”