Ragusa: arrestato in Romania un romeno con l’accusa di violenza sessuale

Un romeno accusato di violenza sessuale per aver palpeggiato dieci donne in diverse occasioni a Ragusa e’ stato arrestato in Romania, dove si era rifugiato dopo l’inizio delle indagini. La cattura e’ stata eseguita dalla Squadra mobile di Ragusa, in collaborazione con la polizia romena. L’uomo, George Mustafa’, 25 anni, e’ stato rinchiuso nel carecere di Bucarest in attesa di estradizione. Asuo carico ha emesso ordine di custodia cautelare per violenza sessuale, atti osceni, e lesioni personali aggravate il Gip Claudio Maggioni su richiesta del Pm Monica Monego. Secondo quanto ricostruito dopo le denunce sporte dalle giovani donne, alcune delle quali minorenni, molestate dal romeno sono stati ricostruiti i vari episodi, in cui l’aggressore ha agito sempre allo stesso modo. Sorprendeva le vittime alle spalle e le palpeggiava nelle parti intime, senza dire una parola.