La solidarietà di Lamberti al sindaco di Taurianova, Romeo: “è una persona perbene”

Di seguito la nota stampa diffusa dall’Assessore Provinciale alla Cultura Eduardo Lamberti Castronuovo:

Ognuno risponde con le proprie armi (non da fuoco) alle intimidazioni che riceve o che ricevono le persone a lui vicine. Vicine per amicizia, funzione, condivisione di idee. L’esprimere solidarietà, a chi è oggetto di aggressione fisica, è sicuramente un modo di non lasciare soli coloro i quali hanno fatto del servire la loro ragione di vita. E’importante. C’è un fatto però, personale. Nei lunghi anni di lavoro sociale, politico, amministrativo mi sono sentito spesso in dovere di esprimere questo sentimento di vicinanza a chi era entrato nel mirino della malavita organizzata. Probabilmente continuerò a farlo perché è corretto. Ma non mi basta più. Sono stanco di assistere a questa sconfitta sociale. La protervia, il malaffare, l’illegalità diffusa e la corruzione, nonostante tutte le forze messe in campo dalla società perbene, riescono sempre a rompere quell’armonia di pace che è necessaria per condurre una vita, il più possibile serena. In estrema sintesi, mi sento quasi sconfitto. Soprattutto quando devo disperdere le mie forze per rintuzzare il fuoco cosidetto amico. Ma è proprio quel “quasi” che mi salva e mi fa ricaricare le batterie ogni sera, come un telefonino. Cerco sempre di trovare il modo per dire NO all’assuefazione e per mandare un messaggio duplice: alla malavita, per dire, non vincerete mai; al malcapitato di turno, per dire, sono con te. Ma le mie stesse parole non mi bastano! Sono al fianco del Sindaco di Taurianova, Romeo. Una persona perbene. Non ha bisogno di nulla se non di un segno di sostegno, che da più parti ha avuto. Conti pure sul mio. Piccolo ma sincero. Ebbene, aggiunga, però, nel suo bagaglio solidale un segno tangibile e con lui tutti i 97 Sindaci della Provincia, chi più chi meno esposto, ma uomini di spessore civile. Metterò a loro disposizione ciò di cui dispongo professionalmente. Non ritengo di dover specificare oltre, al fine di evitare facili strumentalizzazioni. Lo farò privatamente. Lo prenda, Sindaco Romeo, come un gesto fraterno di condivisione e come stimolo perché ognun faccia ciò che può, senza attendere la manna dal cielo ,nella comune lotta alla ndrangheta. Lotta di persone disinteressate e perbene. Un uomo solo è facile da colpire. Se i bersagli sono infiniti, non lo è“.