Tangenti, inchiesta “Mensa dei poveri”: arrestati ex parlamentare di Forza Italia, ex candidato sindaco della Lega ed ex direttore dell’Agenzia per il lavoro [NOMI, FOTO, DETTAGLI]

  • LaPresse/Stefano Cavicchi
    LaPresse/Stefano Cavicchi
/

Tangenti, inchiesta “Mensa dei poveri”: la Guardia di Finanza ha arrestato La ra Comi, Paolo Orrigoni e Giuseppe Zingale

La Guardia di Finanza di Milano e Varese ha notificato all’ex parlamentare di Forza Italia, Lara Comi, all’imprenditore Paolo Orrigoni, titolare della catena di supermercati Tigros ed ex candidato leghista a sindaco di Varese ed a Giuseppe Zingale, ex direttore dell’Agenzia per il lavoro Afol, già coinvolti nel primo filone dell’inchiesta “Mensa dei poveri”, per il quale lo scorso 30 settembre sono state chiuse le indagini per 71 indagati, un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Raffaella Mascarino.

Tangenti, inchiesta “Mensa dei poveri”: le accuse del Gip nei confronti di Laura Comi

Il gip Raffaella Mascarino scrive: “dall’esame degli elementi indiziari emerge la peculiare abilità che l’indagata Comi ha mostrato di aver acquisito nello sfruttare al meglio la sua rete di conoscenze al fine di trarre” dal ruolo pubblico “di cui era investita per espressione della volontà popolare il massimo vantaggio in termini economici e di ampliamento della propria sfera di visibilità. Nonostante la giovane età, Lara Comi ha mostrato nei fatti una non comune esperienza nel fare ricorso ai diversi, collaudati schemi criminosi volti a fornire una parvenza legale al pagamento di tangenti, alla sottrazione fraudolenta di risorse pubbliche e all’incameramento di finanziamento illeciti”.


Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 1 vote.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE