Reggio Calabria, Martedì la presentazione del nuovo collegamento con tecnologia SkyWay per le vallate dell’Aspromonte: ci pensa anche Messina con De Luca per il tram [GALLERY e INFO UTILI]

/

Martedì 10 Luglio alle ore 16:30 presso il Salone Conferenze “F. Perri” di Palazzo Foti, sede della Città Metropolitana di Reggio Calabria a piazza Italia (ex Provincia), si terrà il convegno tecnico-scientifico sulla proposta di Progetto “Metro Aspromonte: dal Diritto alla Mobilità al Turismo Rurale per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Interne”, organizzato dall’UniReggio, il Polo Didattico e Sede di Esami per le Regioni Calabria, Basilicata e Molise della Università UNIDAV, il Campus online dell’Università Statale Gabriele d’Annunzio di Chieti (CH) di Paolo Ferrara.

L’incontro verrà introdotto proprio dal Presidente dell’UniReggio, Paolo Ferrara, e sono previsti i saluti istituzionali del Sindaco Falcomatà e del Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte Bombino. Per incrementare il livello qualitativo del progetto dal punto di vista turistico ed agroalimentare, UniReggio si avvale della eccellente collaborazione di professionisti luminari appartenenti al mondo della ricerca tecnico-scientifica. Interverranno quindi il prof. Corrado Rindone, docente associato di Trasporti della Facoltà di Ingegneria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, il prof. Marco Poiana, docente ordinario di Tecnologie Alimentari della Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, e il prof. Vittorio Caminiti, Presidente di FederAlberghi Calabria e dell’Accademia del Bergamotto.

L’idea progetto Metro Aspromonte sarà illustrata dai tecnici Ing. Nicola Carelli, Ing. Vincenzo Cosentino, Geom. Francesco Greco incaricati da UniReggio a sviluppare l’idea progetto mentre la tecnologia SkyWay sarà affidata all’esperto dott. Emanuele Baroni.

È prevista anche la straordinaria presenza al convegno dell’Arch. Emanuela Tartaglia – già promotrice tecnica per la realizzazione di una linea di trasporto su stringa con tecnologia SkyWay nel territorio della Repubblica di San Marino, oggi in fase avanzata di valutazione tecnica, politica e contrattualistica – che concluderà il suo intervento annunciando la collaborazione alla realizzazione del progetto.

Concluderà i lavori il prof. Francesco Russo, Vicepresidente della Giunta Regionale della Calabria e Direttore del Dipartimento Trasporti della Facoltà di Ingegneria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

All’incontro parteciperanno anche Giuseppe Idà, Presidente dell’Associazione dei Sindaci della Città degli Ulivi, Santo Monorchio, Presidente dell’Associazione dei Sindaci dell’Area Grecanica, Rosario Rocca, Presidente dell’Associazione dei Sindaci della Locride, Roberto Vizzari, Presidente dell’Associazione dei Sindaci dell’Area dello Stretto, Domenico Creazzo, Sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte e Vicepresidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Annunziato Danaro, Sindaco di Sinopoli, Francesco Bruzzaniti, Sindaco di Africo e Presidente della Comunità del Parco Nazionale dell’Aspromonte, e Francesca Giuffrè, Presidente dell’Ordine Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Reggio Calabria.

Paolo Ferrara, Presidente di UniReggio, ha spiegato che “La concretizzazione dell’idea progetto Metro Aspromonte è da considerarsi principalmente come grande opportunità di ridare il “diritto alla mobilità” all’intera area aspromontana fortemente danneggiata dalla chiusura del vecchio svincolo autostradale “Sant’Eufemia/Bagnara” e, nel contempo, concretizzare la reale occasione di costruire in Italia la prima tratta del più innovativo sistema di trasporto a stringa con tecnologia Sky Way. Metro Aspromonte, che ha l’ambiziosa volontà di collegare la montagna al mare, vuole concretizzarsi attraverso la realizzazione del progetto pilota che prevede il recupero di una porzione della vecchia linea ferroviaria Calabro-Lucana, dismessa da anni, che collega molti Comuni dell’Area Interna della Città Metropolitana di Reggio Calabria. L’idea progetto potrebbe ulteriormente essere rafforzata mediante azioni volte a incentivare il turismo rurale con il recupero della strada ferrata e le sue vecchie stazioni attraverso la realizzazione di un percorso enogastronomico per la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari calabresi”.

All’incontro sono attesi anche il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, e il Vice Sindaco e Assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti della città peloritana, Salvatore Mondello, che hanno pensato alla tecnologia Sky Way per un nuovo tram sopraelevato a Messina di cui s’è ampiamente discusso nella recente campagna elettorale. Che l’Area dello Stretto riparta proprio dal settore dei trasporti, su cui ha tremendamente bisogno di investire tutte le proprie risorse? E’ l’augurio che i cittadini della comunità di Scilla & Cariddi non possono che auspicare nel modo più forte possibile.

L’avveniristico progetto della Metropolitana Volante dello Stretto con le “Frecce Rosse Alate”: 13 fermate da Messina all’Aeroporto di Reggio, appena 15 minuti tra le due città


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE