fbpx

Continua la formazione dei pasticceri: “insieme, nelle grandi aziende italiane”

La parola d'ordine dei pasticceri d'Italia, guidati dal presidente Angelo Musolino, è collaborazione

Babbi Conpait

La parola d’ordine dei pasticceri d’Italia, guidati dal presidente Angelo Musolino, è collaborazione. “Riteniamo infatti l’incontro con le migliori realtà produttive italiane un passaggio fondamentale per la crescita della professione”, spiega Musolino a margine del nuovo importante incontro con l’azienda Babbi, leader di settore. Giornate intense, tra formazione e incontri, per la valorizzazione dell’arte pasticcera. Con Gianni, Carlo e Piero Babbi, Pierpaolo Colombo, direttore generale e Andrea Castrucci, direttore vendite Italia, si è unito anche il presidente Giulio Babbi a cui è stata consegnata una targa ricordo. Il direttivo Conpait, ad ogni modo, si è riunito- per l’occasione- per fare il punto sull’atteso evento della fiera Sigep, nelle prossime settimane a Rimini.

“La nostra Confederazione si distingue per la formazione continua che occupa le agende dei pasticceri”, ha avuto modo di dire Angelo Musolino. “Siamo estremamente soddisfatti per il proficuo e collaborativo incontro con l’azienda Babbi e con tutte le altre importanti realtà italiane che ospitano i nostri associati. Crescendo noi, cresce la qualità da proporre ai clienti ed ai golosi. Nel 2023, appena iniziato, abbiamo in programma esattamente tutto ciò: continuare nella costante formazione e partecipare attivamente alla crescita professionale della categoria. Inoltre, sono stati messi in programma numerosi eventi e fiere che vedranno crescere ulteriormente questa proficua collaborazione”, ha assicurato il presidente, ringraziando la famiglia Babbi.

Qualità e formazione, dunque. La garanzia al cliente di poter offrire la migliore proposta. “L’azienda ha investito risorse ed energie in una scuola di formazione, che garantisce un’adeguata preparazione agli operatori del settore. Anticipando importanti iniziative future improntate sul sociale e sulla solidarietà. Per questo motivo, ma non solo – ha specificato Musolino – il nostro incontro è stato più che positivo ed emozionante. Conpait è punto di riferimento per gli addetti ai lavori e per chi vorrebbe trasformare il proprio amore per la pasticceria nel proprio lavoro futuro”.