fbpx

Spiagge più belle d’Italia, National Geographic premia Capo Peloro: “lo Stretto di Messina è il panorama migliore”

spiaggia capo peloro

Al secondo posto figura la Calabria, protagonista con la Baia di Riaci e il territorio di Capo Vaticano

Sicilia e Calabria ancora protagoniste sulla stampa internazionale per le loro spiagge incantevoli, ed in questo caso ad essere protagonista assoluto è lo Stretto di Messina. La rivista mensile National Geographic ha infatti elencato le 12 migliori spiagge d’Italia, inserendo Capo Peloro e la Baia di Riaci al primo e secondo posto! Le località scelte non sono messe in competizione tra loro, anzi, ognuna è presente nella lista per un motivo specifico. “Spaccando la Sicilia dall’Italia continentale – si legge nella descrizione della spiaggia di Capo Peloro, esaltata perché “la migliore per il panorama”, lo splendido Stretto di Messina è un luogo leggendario: Omero ha ambientato qui parte dell’Odissea. All’estremità nord-orientale della Sicilia, Capo Peloro si trova nel punto in cui i mari Ionio e Tirreno vorticano l’uno nell’altro. Di fronte al paese, la spiaggia, una riserva naturale, è un’ampia e piatta distesa di sabbia, che si dispiega sotto un gigantesco traliccio elettrico, che un tempo era il più alto del mondo (c’è un altro specchio d’acqua in Calabria). I delfini si scatenano nelle acque cristalline e i pescespada attraversano lo stretto in estate, mentre la costa calabrese si profila all’orizzonte”.

Al secondo gradino, per la sezione “il meglio per fare snorkeling”, figura la Baia di Riaci in Calabria: “la penisola di Capo Vaticano – il nodoso “borsite” sulla punta dello stivale d’Italia – ospita alcune delle spiagge più spettacolari del paese, con acque turchesi e sabbie zuccherine in fondo alle scogliere. La Baia di Riaci, una delle migliori, è una mezzaluna di sabbia cinta su entrambi i lati da rocce ricche di fossili. C’è anche un piccolo isolotto da scalare se hai voglia di prendere il sole al largo. La zona è nota per la sua vita marina e le acque calme qui sono perfette per lo snorkeling. Arrampicatevi intorno agli scogli a destra della spiaggia e troverete una zona più tranquilla, ideale per prendere il sole o, naturalmente, per fare snorkeling”. Protagonista assoluta della classifica è comunque la Sicilia, premiata con la presenza in classifica della Cala Rossa e della spiaggia dei Conigli. La prima risulta essere perfetta per i fotografi, la seconda invece ideale per la solitudine.

National Geographic, il sindaco Basile esulta per il premio a Messina

“Secondo il National Geographic la spiaggia di Capo Peloro, è stata definita la “MIGLIORE PER I PANORAMI IN ITALIA”, la testata giornalistica motiva il primo posto così: “separando la Sicilia dall’Italia continentale, il bellissimo Stretto di Messina è un luogo leggendario. All’estremità nord-orientale della Sicilia, Capo Peloro si trova dove i mari Ionio e Tirreno turbinano l’uno nell’altro. La spiaggia, una riserva naturale, è un’ampia e piatta distesa di sabbia, che si dispiega sotto un gigantesco pilone dell’elettricità, che una volta era il più alto del mondo. I delfini si divertono nelle acque cristalline e il pesce spada attraversa lo stretto, mentre la costa calabrese si profila all’orizzonte”. Il mio obiettivo è rendere con i finanziamenti del PNRR l’area di Capo Peloro ancora più attrattiva, seguendo la naturale vocazione di un’area unica al mondo che tutto il mondo ci invidia!”. E’ il commento sui social del sindaco Federico Basile.