fbpx

Gioia Tauro, altra cittadina di successo: Carla Morogallo nuovo direttore generale de La Triennale Milano

carla morogallo la triennale di milano

Nata a Gioia Tauro nel 1980, Carla Morogallo consegue nel 2005 la laurea in Beni Culturali presso l’Università di Pisa: attualmente svolge anche importanti compiti per il Miur. Adesso ha ottenuto anche la nomina di direttore generale per la nota Fondazione La Triennale Milano

Ancora una cittadina originaria di Gioia Tauro che conquista un ottimo riconoscimento a livello nazionale. Dopo la conquista del David di Donatello per Swamy Rotolo, la “miglior attrice” italiana, la dottoressa Carla Morogallo diventa direttore generale de La Triennale Milano. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione ha riconosciuto in lei “una figura di grande professionalità, con una profonda conoscenza dell’istituzione, che guiderà Triennale per i prossimi quattro anni contribuendo alla definizione delle linee strategiche e della progettualità culturale”. Per la gioiese si tratta di un lungo percorso, visto che era entrata in Triennale già nel 2005 con un tirocinio e da allora ha ricoperto diversi ruoli, con responsabilità e funzioni direttive sempre crescenti. La sua nomina per la Direzione Generale avviene a conclusione di un processo di selezione pubblica avviato il 6 aprile 2022.

“Sono felice e onorata – ha affermato la neo direttrice generale – di questo nuovo ruolo, all’interno di un’istituzione in cui sono cresciuta professionalmente e che per me rappresenta prima di tutto uno spazio di scoperta e riflessione sul nostro presente. In linea con la vocazione al servizio pubblico che caratterizza Triennale, il mio impegno andrà a consolidare l’apertura alla città, il dialogo con le istituzioni, i partner, i pubblici, nell’ottica di essere sempre più inclusivi e accessibili. Il mio lavoro nei prossimi anni si indirizzerà in particolare verso due obiettivi che il CdA ha individuato come prioritari: l’avvio di un processo d’innovazione dell’organizzazione e di valorizzazione delle risorse umane, lo sviluppo di nuovi progetti strategici per l’istituzione, su scala nazionale e internazionale. Ringrazio il Presidente Stefano Boeri e tutto il Consiglio di Amministrazione per la fiducia e il sostegno che hanno dimostrato nei miei confronti”.

Chi è Carla Morogallo

Nata a Gioia Tauro nel 1980, Carla Morogallo consegue nel 2005 la laurea in Beni Culturali presso l’Università di Pisa. Nello stesso anno inizia il percorso professionale in Triennale Milano nell’ufficio Iniziative culturali. Da allora ha ricoperto numerosi ruoli all’interno dell’istituzione, con responsabilità e funzioni direttive sempre crescenti. Nel gennaio 2019 è stata nominata Direttrice Operativa, assumendo la gestione organizzativa e amministrativa de La Triennale Milano e contribuendo alla definizione delle sue linee programmatiche e strategiche.

In precedenza, dal 2017 al 2019, Morogallo ha ricoperto il ruolo di Responsabile degli Affari istituzionali, supervisionando le attività e lo sviluppo degli Affari generali, legali e istituzionali, delle Risorse umane, dell’Area tecnica e dell’Archivio e della Biblioteca. Dal 2012 al 2017, in qualità di Responsabile dei progetti istituzionali, ha sviluppato collaborazioni e partnership su scala nazionale e internazionale, oltre a redigere il primo progetto di mediazione culturale tra Triennale Milano e gli atenei della città. Dal 2007 al 2012 ha lavorato al Triennale Design Museum, coordinando la produzione culturale e le iniziative internazionali.

Morogallo può vantare anche importanti chiamata dal Miur. Nel 2022 è stata chiamata dal Ministero dell’Istruzione a far parte della Commissione per la redazione delle linee guida delle nuove scuole finanziate nell’ambito del PNRR. È attualmente membro del Consiglio Direttivo di Federculture.

Cosa è La Triennale Milano

La Triennale Milano ospitata all’interno del Palazzo dell’Arte, è stata fondata a Monza nel 1923. E’ un’istituzione culturale internazionale che produce mostre, convegni ed eventi di arte, design, architettura, moda, cinema, comunicazione e società. Organizza mostre di grande visibilità e attenzione come quelle dedicate all’arte contemporanea, agli architetti e designer di fama nazionale e internazionale, ai grandi stilisti che hanno cambiato il gusto e il costume, ai temi sociali. La Fondazione si pone come obiettivo, sin dalla sua nascita, lo stimolo dell’interazione tra industria, mondo produttivo e le arti applicate.

In questa ottica, negli anni, la Triennale ha assunto un ruolo di amplificatore mediatico per l’innovativo ambiente italiano, catalizzando anche il confronto tra le varie correnti che man mano andavano sviluppandosi. Dal 2007 è sede del Triennale Design Museum. Dal 2011 ospita il Teatro dell’Arte, tra i più significativi del panorama milanese, nuovo punto di riferimento per progetti culturali e arti performative.