fbpx

Covid: in Germania addio a tutte le restrizioni dal 20 marzo

germania mappa covid

I tedeschi non dovranno più utilizzare il Green Pass, rimarranno per il momento soltanto l’uso delle mascherine e del distanziamento social

Tutte le misure anti Covid saranno revocate il 20 marzo. Il certificato vaccinale o di guarigione non dovrebbero più svolgere alcun ruolo per poter svolgere normali azioni di vita pubblica. Verrà quindi revocata la cosiddetta “regola 3G” nel mondo del lavoro, su autobus e treni, in palestra o nei ristoranti. Anche ai concerti, al cinema o nei club, il Green Pass tedesco non dovrebbero più avere un ruolo per lo più. Nella vita pubblica dovrebbe rimanere solo l’obbligo di indossare le mascherine e le regole del distanziamento. Inoltre, gli stati federali saranno ancora in grado di adottare misure anti Covid se il tasso di ospedalizzazione in una località aumenta notevolmente. La prova della vaccinazione dovrebbe svolgere un ruolo decisivo solo durante i viaggi all’estero: l’Unione Europea ha deciso di estendere il certificato digitale fino all’estate del 2023 (vaccino, guarigione o tampone negativo).

Inoltre, ci saranno nuove regole anche sui tamponi: i cittadini potranno essere testati gratuitamente, in qualsiasi momento, ma solo se hanno sintomi simili al Covid o se ci sono prove di contatto a rischio. A loro volta, potrà utilizzare gratuitamente i tamponi la fascia di popolazione particolarmente vulnerabili, inclusi i bambini di età inferiore ai cinque anni, gli operatori sanitari, le persone che non possono essere vaccinate contro il Coronavirus per motivi di salute e gli anziani bisognosi di cure. Questo avviene perché dal 20 marzo i cittadini, sostanzialmente, non avranno più bisogno di fare tamponi.