fbpx

Bastiglia sotto shock, 16enne muore dopo la 2ª dose del vaccino Pfizer: ritrovata in casa senza vita dalla madre

giulia lucenti morta bastiglia vaccino pfizer

Il padre racconta sconvolto le ore prima della tragedia, non vuole fare allarmismi: “non credo che il vaccino abbia influito, ma vorrei solo riportare qui mia figlia”

E’ sconvolta la comunità di Bastiglia (Modena) dopo aver appreso la notizia della morte della 16enne Giulia Lucenti. L’adolescente è morta nel primo pomeriggio all’interno della sua abitazione in via XXV aprile e, secondo quanto si apprende dal quotidiano locale La Pressa, ad ucciderla sarebbe stato un improvviso arresto cardiaco. La giovane soffriva di problemi alle valvole mitraliche, era sotto costante controllo medico per questo, ma nel complesso godeva di buona salute. Ieri si era sottoposta alla seconda dose di Pfizer. Un comune afflitto, una famiglia piegata dal dolore. Il padre racconta gli attimi precedenti alla tragedia, aveva accompagnato quel giorno sua figlia a sottoporsi alla seconda dose del vaccino Pfizer.

“L’ho accompagnata io ieri a Castelfranco per sostenere il richiamo – spiega il padre Lorenzo Lucenti, ancora sconvolto dal dolore – . Con la prima dose non aveva avuto alcuna reazione particolare e anche ieri dopo la puntura inizialmente mia figlia non ha mostrato malessere. Vive con la madre e oggi a pranzo l’ho chiamata intorno alla mezza. Stava bene e mi ha detto che era tranquilla sul divano e aveva solo un leggero dolore al braccio. All’una e mezza l’ha chiamata anche sua mamma Oxana e stava bene. Poco prima delle 15 la mamma è quindi rincasata dal lavoro e l’ha trovata senza vita sul divano. Io ero dal medico, sono corso col dottore stesso e immediatamente è arrivata un’ambulanza. Non c’è stato nulla da fare”.

Lorenzo Lucenti è una persona molto apprezzata a Bastiglia, anche per la sua attività di volontariato in una polisportiva. Pur nella disperazione, l’uomo non vuole sollevare nessun allarme o rivendicazione sul siero, visto che il caso adesso dovrà essere attenzionato dai medici per una eventuale segnalazione all’Aifa. “Non credo il vaccino abbia influito, la prima dose non aveva fatto nulla. In ogni caso non mi importa il motivo, farei qualsiasi cosa per riportarla qui con me, ma non è possibile”. “I medici vaccinatori erano stati avvertiti del problema al cuore della ragazza, lo avevamo detto”, conclude il genitore. In lutto tutto il Comune modenese, diversi spettacoli previsti sono stati annullati per rispetto nei confronti della famiglia. “Sono distrutta dal dolore e senza parole. Piango davanti a una tragedia simile”, ha affermato il Sindaco Francesca Silvestri.