fbpx

MotoGp, Valentino Rossi annuncia il ritiro: è la fine di una carriera gloriosa lunga 25 anni

Foto di Claudio Giovannini / Ansa

Valentino Rossi annuncia ufficialmente il suo ritiro dalla MotoGp: “The Doctor” lascia le due ruote dopo 25 anni di carriera straordinaria, ma potrebbe correre ancora con le macchine

Il simbolo della MotoGp, il talento senza età, il campione della gente, il ‘Dottore’ delle due ruote, il fulmine giallo che ha fatto impazzire dal 1996 al 2021 i tifosi di tutto il mondo. Valentino Rossi, il GOAT della MotoGp, annuncia ufficialmente il suo ritiro al termine della stagione. Un pensiero che scorreva nella mente del pilota di Tavullia ormai da qualche stagione, subordinato ad una sempre minore competitività rispetto agli anni d’oro. Vale mantiene sempre le sue promesse, aveva detto che avrebbe annunciato la decisione in merito al proprio futuro in estate e così è stato.

Venticinque anni di carriera, trionfi e record. Le vittorie sono 115, 235 i podi, 9 i Mondiali in bacheca, chiuderà senza la gioia di fare cifra tonda arrivando a 10. Uno dei più vincenti della storia, probabilmente il più grande di sempre dentro e fuori dalla pista. In conferenza stampa, Valentino Rossi ha dichiarato: “mi sento un po’ imbarazzato qui. Ciao a tutti, come ho detto durante la stagione, ho preso la mia decisione per il prossimo anno. Ho deciso di fermarmi al termine della stagione. Questa sarà la mia ultima metà di stagione da pilota di MotoGP. E’ difficile e molto triste. E’ difficile dire e sapere che il prossimo anno non correrò con una moto. Ho fatto questo per 30 anni e l’anno prossimo la mia vita cambierà. Mi sono divertito tantissimo, è stato un lungo percorso. Sono 26 anni nel mondiale, è stato grandioso, con momenti indimenticabili. E’ stata una decisione difficile, in tutti gli sport però i risultati fanno la differenza. Penso che sia la strada giusta, è stato difficile perché avrei l’opportunità di gareggiare con il mio team insieme a mio fratello, ma ad ogni modo va bene così”.

Contestualmente all’addio alla MotoGp, Valentino Rossi ha parlato della possibilità di gareggiare con le macchine: grande appassionato di Rally, il campione con il numero 46 potrebbe ritagliarsi qualche anno anche nelle 4 ruote. Non poteva mancare un pensiero dedicato alla marea gialla, l’infinito numero di fan presenti in ogni angolo della terra che lo ha supportato per tutto l’arco della sua straordinaria carriera: “devo dire ai miei fan che ho sempre dato tutto, ho sempre cercato di dare il mio massimo per restare al top. E’ stato un lungo viaggio insieme, credo che molte persone siano nate quando io ero in pista e sono arrivate a questo momento insieme a me. Ho un incredibile sostegno da ogni parte del mondo, a volte è difficile da comprendere anche per me. Mi rende anche tanto orgoglioso, devo dire grazie ai tifosi e penso che ci siamo divertiti insieme. La decisione? L’ho presa nel corso della stagione, in particolare durante la pausa estiva. Volevo continuare quando ho iniziato il campionato, ma dovevo capire se fossi stato abbastanza veloce. I risultati sono stati inferiori alle aspettative e, gara dopo gara, ho deciso di fermarmi“.