fbpx

Trading online: come scegliere la piattaforma giusta

trading online

Una delle attività più floride volte all’investimento online è sicuramente il trading. Si tratta di un settore in forte espansione, il quale negli ultimi tempi ha riscosso un successo impressionanti. Vista la sua espansione, però, potrebbe risultare particolarmente complesso effettuare una scelta giusta delle piattaforme messe a disposizione.

D’altronde, crescendo esponenzialmente la domanda, anche l’offerta ha dovuto adeguarsi e oggi come oggi possiamo trovare in rete tantissimi servizi differenti. La scelta del broker per fare trading è senza dubbio essenziale e necessaria di una certa parsimonia.

Trading online: info sulle piattaforme

Va da sé che la scelta dovrebbe essere dettata dalle nostre esigenze. Non esiste una piattaforma che sia universalmente riconosciuta come la migliore, ma c’è sempre una adatta alle nostre esigenze personali. Se in passato era necessario affidarsi ad un agente di risparmio, o comunque sia ad un esperto finanziario, oggi invece è possibile investire nel trading in tutta tranquillità.

Ricordiamo che i broker guadagnano delle percentuali sulle nostre transazioni e, di conseguenza, una prima scelta può essere dettata dall’entità di queste commissioni. Le piattaforme di trading al giorno d’oggi sono organizzate in base a livelli di operatività multipla ed avanzata: queste permettono di operare su vari livelli, con strumenti finanziari elementari o molto complessi. Difatti, sono disponibili operazioni su azioni, quotazioni in tempo reale, obbligazioni e quant’altro.

In linea di massima le piattaforme di trading online sono caratterizzata da una semplicità ed intuitività di utilizzo, visto che il software che utilizzano si basa sui principali sistemi operativi e su interfacce grafiche molto accurate. Queste sono collegate al conto bancario del cliente e per questo motivo molto rapide da utilizzare.

Piattaforme di trading: caratteristiche che orientano la scelta

Per prima cosa sarebbe opportuno precisare che, grazie ad internet, attualmente, possiamo godere della possibilità di sfruttare le recensioni e le opinioni degli utenti. Per esempio, è possibile trovare online Etoro recensione, ovvero un’opinione ben articolata circa una delle piattaforme di trading più diffuse della rete. Opinioni e recensioni sono sicuramente molto utili perché permettono di informarsi circa l’esperienza di chi ha già provato una determinata piattaforma.

A parte ciò, va considerato anche che le piattaforme di trading utilizzano un linguaggio sicuramente intuitivo, ma differente a seconda del prodotto. Per questo motivo, la facilità di utilizzo rimane una delle caratteristiche di cui tener conto prima di procedere. Il broker ideale dovrebbe consentire un utilizzo ed un investimento molto semplice e rapido.

Va da sé che, anche in tal senso, le esigenze personali giocano un ruolo fondamentale. Se siamo già esperti del settore, potremmo optare per una piattaforma più articolata, che mette a disposizione diverse funzionalità; viceversa, potremmo optare per un prodotto base. Prima dell’iscrizione, bisogna domandarsi effettivamente cosa cerchiamo e cosa vogliamo raggiungere.

Gli aspetti personali spesso vengono sottovalutati, ma sono essenziali per la scelta. Capire come operare sui mercati, quali competenze informatiche e finanziarie posseggo, nonché il capitale da investire è importante per procedere adeguatamente.

Quando cominciamo a fare trading online, dobbiamo ricordarci che se non si è esperti del settore, non dobbiamo optare per un prodotto troppo complesso da utilizzare: leggere le grafiche e i vari dati disponibili dovrebbe essere più semplice possibile. La stessa grafica della piattaforma dovrebbe essere accattivante, ma pulita e intuitiva. Il trader dovrebbe essere in grado di lavorare e comprendere a pieno tutte le funzionalità. A tal proposito, tantissimi optano per la regola dei sessanta minuti, ovvero se non si è riusciti a comprender effettivamente la funzionalità della piattaforma in un’ora, allora è necessario cambiare servizio.

Oltre a questo, consideriamo che gli operatori variano anche a seconda del costo delle commissioni. Difatti, va precisato che non tutti i broker garantiscono strumenti gratuiti, quindi l’aspetto economico non va sottovalutato. Precisiamo che, molti broker, però, permettono di fruire di servizi demo: si tratta della possibilità di operare con la piattaforma in maniera totalmente gratuita, sfruttando denaro virtuale e cercando di fare esperienza prima di utilizzare denaro reale.

Piattaforme trading: strumenti avanzati

Come già accennato, ci sono una serie di strumenti avanzati che possono risultare utili all’utente e che vengono messi a disposizione dei broker. Si tratta di strumenti prevalentemente utilizzati da utenti più esperti, ma che rappresentano un fattore di scelta essenziale: tra i vantaggi, troviamo la possibilità di fare trading automatico; di attivare degli allarmi che riescono a informare l’utente su vari accadimenti; nonché la possibilità di fare trading virtuale.

Va da sé che gli strumenti avanzati, per funzionare correttamente, devono essere accompagnati da uno storico ben definito, di entità notevole. Se ciò non fosse, non si potrebbe sfruttare la capacità di mantenere un database aggiornato costantemente e soprattutto comprendere l’affidabilità degli indicatori.

Versatilità

Altro fattore che orienterà la nostra scelta sarà sicuramente quello della versatilità del prodotto. Oggi come oggi, ci troviamo in un’era in cui la possibilità di sfruttare più device è indispensabile. Ecco allora che sono nati servizi di trading che possono essere utilizzati interamente su tablet o smartphone, come delle vere e proprie app. Si parla di utilizzare una piattaforma in modalità mobile, per gestire il trading in ogni momento della giornata ed in qualsiasi situazione.

Ricordiamo di sfruttare, però, una connessione ad internet stabile e adeguata al tipo di operazioni.

Altri fattori

Chiudiamo con un’ultima carrellata di fattori che influenzeranno la nostra scelta della piattaforma. Parliamo per esempio dell’assistenza clienti. Per prima cosa questa dev’essere in italiano, per garantire un servizio migliore e più oculato. Inoltre, dovrà essere celere, affidabile e cordiale. Ricordiamo che oggi è possibile anche affidarsi ad un’assistenza clienti che sia sfruttabile via chat, molto rapida ed intuitiva. Consigliamo di operare sempre su piattaforme di trading online italiane, a meno che non abbiamo delle conoscenze della lingua inglese molto tecniche.

Infine, contiamo sull’affidabilità della piattaforma. Un ordine su una piattaforma di trading dev’essere sempre particolarmente rapido e senza blocchi. Ecco allora che si può fare affidamento sulla professionalità del servizio e sull’aiuto di broker. Informiamoci su alcuni siti specializzati, o su quello della Consob, che elenca tutti gli operatori del settore.