fbpx

E’ ufficiale, niente Green Pass negli alberghi: gli ospiti potranno entrare anche in bar e ristoranti al chiuso senza alcun certificato

sala colazione albergo

Green Pass, nuovo decreto varato oggi: i clienti degli alberghi possono accedere tranquillamente ai ristoranti e ai bar

I clienti degli alberghi che vogliono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso nelle strutture non dovranno utilizzare il green pass. Lo ha deciso il Governo nel nuovo decreto varato oggi, dopo un’intensa discussione. Pd e LeU volevano l’obbligo del Green Pass anche nelle strutture ricettive, ma la Lega si è opposta in modo duro “per salvare almeno il turismo” fornendo i dati delle vaccinazioni e dimostrando che circa il 50% della potenziale platea turistica (fascia d’età 12-59 anni) non è vaccinata, convincendo l’esecutivo a non approvare una norma che avrebbe determinato un nuovo lockdown per il turismo in piena estate. E così Draghi ha deciso in tal senso. Esultano gli albergatori: “Possiamo quindi rassicurare i nostri ospiti – dichiara il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca – sulla possibilità di usufruire normalmente dei servizi di food and beverage presso le strutture turistico ricettive, sia per la prima colazione sia per l’accesso al ristorante e al bar”. A partire dal 6 agosto, domani, i ristoranti degli alberghi dovranno invece richiedere il green pass se il cliente che siede al tavolo al chiuso non soggiorna presso la struttura ricettiva. Bocca “ringrazia il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia (Lega), il Governo e la Conferenza delle Regioni per aver risposto alle istanze di Federalberghi con una soluzione che consente alle famiglie di trascorrere in tranquillità le proprie vacanze“.

Green Pass per i trasporti, è UFFICIALE: non ci sarà neanche a settembre per tutti i mezzi locali, compresi aliscafi e traghetti dello Stretto di Messina