fbpx

Salernitana-Reggina, “l’Arechi accoglierà 13.500 spettatori”: per i tifosi ospiti si aspetta l’ok del Gos

salernitana-reggina 0-0 live

Per i tifosi della Reggina sarebbe un ritorno allo stadio dopo circa un anno e mezzo

Si avvicina la sfida dei 32simi di Coppa Italia tra Salernitana e Reggina e, dopo un iniziale dubbio, il terreno dell’Arechi ha ricevuto il via libera per la disputa della gara. Il manto erboso è in ottime condizioni, è stato confermato dopo la visita dell’ispettore di Lega Giovanni Castelli, dunque non ci sono stravolgimenti al programma che prevede il fischio d’inizio il prossimo 16 agosto (ore 20.45). La novità più importante riguarda poi la vendita dei biglietti per l’accesso dei tifosi: l’esecutivo Draghi ha ascoltato le istanze trasmesse dal sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, ed ha accettato la proposta dei club per il posizionamento “a scacchiera”. Sugli spalti ci si potrà prendere posto occupando un sediolino e lasciando libero soltanto quello accanto e non più anche quelli avanti e dietro. Un provvedimento atteso pure dalla società granata che, così, potrà dare il via alla prevendita per il match.

Tenuto conto dell’attuale capienza del “principe degli stadi” fissata a 26.500 spettatori, contro la Reggina potranno accedere all’impianto di via Allende 13.500 persone. Per i supporters amaranto c’è ancora bisogno di attendere qualche giorno prima di sapere se potrà essere programmata la trasferta tanto attesa: secondo quanto appreso dalla nostra redazione, il Gos (Gruppo Operativo Speciale della Polizia di Stato) si esprimerà soltanto lunedì e chiarirà l’eventuale presenza di tifosi ospiti e quale sarà la disponibilità massima di tagliandi. Ovviamente, in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, si ricorda che (gli Over 12) per accedere allo stadio sarà obbligatorio essere in possesso della Certificazione Verde COVID-19 (green pass). Il Green Pass dovrà essere esibito in formato cartaceo o digitale agli steward preposti, e il codice a barre bidimensionale (QR-CODE) dovrà essere chiaro e leggibile.