fbpx

Ponte sullo Stretto, il voto della Camera: “il Governo si impegnerà ad individuare le risorse necessarie per la realizzazione”

camera votazione ponte sullo stretto

Il sottosegretario alle Economie e Finanza Alessandra Sartore, ha comunque modificato il parere dei deputati Mauro Rodelli (FdI) e Stefania Prestigiacomo (FI) espresso con l’ordine del giorno relativo al Ponte sullo Stretto di Messina

Il Governo si impegnerà “ad adottare le opportune iniziative al fine di individuare le risorse necessarie per realizzare un collegamento stabile, veloce e sostenibile dello Stretto di Messina estendendo così la rete dell’Alta velocità fino in Sicilia”. E’ quanto ha affermato il sottosegretario alle Economie e Finanza Alessandra Sartore, che quindi modificato il parere dei deputati Mauro Rodelli (FdI) e Stefania Prestigiacomo (FI) espresso con l’ordine del giorno relativo al Ponte sullo Stretto di Messina. I parlamentari di centrodestra, in realtà, chiedevano l’inserimento dell’opera all’interno delle misure per il Fondo complementare al Pnrr e per gli investimenti. “Apprezziamo lo sforzo di trovare una formula di condivisione – ha affermato Rodelli – , anche se si continua a parlare di collegamento stabile, quando noi abbiamo chiaramente parlato di Ponte. Mi sento di dire che accettiamo la riformulazione”. Il Parlamento ha votato la riformulazione che è passata con 264 favorevoli e 54 contrari (suddivisi nella maggioranza tra Movimento 5 Stelle e Gruppo Misto). Si tratta questo di un passo in avanti verso una discussione più seria ed approfondita, certo però è che ancora una volta il Governo non sia riuscito a fornire un parere chiaro su una tematica così importante per Sicilia e Calabria.